Industria del laterizio | Assemblea pubblica 2018

All’assemblea Andil l’architettura in laterizio secondo Cino Zucchi

Quest’anno l’appuntamento con l’assemblea pubblica di Andil (Associazione Nazionale degli Industriali deiLaterizi) si tiene a Roma il 6 luglio, presso il Radisson Blu Es Hotel (via Filippo Turati, 171) a partire dalle ore 14. Sul tema della sicurezza sismica è prevista la presentazione del rapporto Cresme -Isi Italia antisismica da parte di due promotori dell'iniziativa, l'arch. Lorenzo Bellicini del Cresme e l'ing. Andrea Barocci di Isi.
Luigi Di Carlantonio | Presidente Andil

Luigi Di Carlantonio | Presidente Andil
«I temi scelti per l’evento del 2018 spaziano dagli aspetti architettonici a quelli strutturali, che maggiormente condizionano l’evoluzione progettuale e costruttiva dell’edilizia contemporanea. Evidenzieremo come al laterizio, che s’innova, è sempre riservato un ruolo fondamentale in chiave sia estetica sia prestazionale. Con quest’obiettivo abbiamo invitato a intervenire alla nostra assemblea autorevoli professionisti del mondo dell’architettura e dell’ingegneria italiana».

Il laterizio fra risposta strutturale in chiave antisismica e resa architettonica

Quest’anno l’appuntamento con l’assemblea pubblica di Andil (Associazione Nazionale degli Industriali deiLaterizi) si tiene a Roma il 6 luglio, presso il Radisson Blu Es Hotel (via Filippo Turati, 171) a partire dalle ore 14.

Copertina Costruire In Laterizio 175 Giugno 2018 | Ai partecipanti dell’Assemblea pubblica sarà distribuito in anteprima l’ultimo numero di Costruire in Laterizio,
#CIL175 una monografia sulle opere dello studio Cino Zucchi Architetti che celebra l’abilità compositiva dei motivi di facciata.

Tra gli ospiti l’arch. Cino Zucchi, più volte protagonista della Biennale di Architettura di Venezia, curatore del padiglione italiano alla 14a edizione, fondatore dello studio CZA – Cino Zucchi Architetti, professore ordinario al Politecnico di Milano. Zucchi approfondirà l’evoluzione dell’architettura, in relazione al contesto culturale locale e internazionale; con un’attenzione sempre rivolta alla qualità fruitiva e percettiva, alla solidità delle sue opere grazie all’impiego di materiali affidabili come il laterizio, il cui risultato complessivo è una composizione al contempo vigorosa e raffinata.

Gli aspetti strutturali delle costruzioni in laterizio saranno analizzati dal prof. Antonio Borri dell’Università di Perugia. Il prof. Borri testimonierà l’ottima risposta simica degli edifici più moderni durante i terremoti del 2016, attraverso la ricognizione post-terremoto svolta in Val Nerina (Umbria) condividendo l’insegnamento che ne deriva, ovvero «laddove si vuole ricostruire in sicurezza ex-novo, il sistema strutturale in muratura di blocchi è una valida soluzione».

Ancora sul tema della sicurezza sismica è prevista la presentazione del rapporto Cresme -Isi Italia antisismica da parte di due promotori dell’iniziativa, l’arch. Lorenzo Bellicini del Cresme e l’ing. Andrea Barocci di Isi.

Il rapporto su incentivi, modelli d’intervento e abaco delle tecnologie disponibili per ridurre il rischio sismico in Italia è stato, di recente, oggetto di un ciclo di divulgazione nei territori colpiti dai sismi negli ultimi anni.

La conduzione tecnica dell’assemblea sarà affidata all’ing. Andrea Dari, editore di Ingenio, che in chiusura modererà anche la tavola rotonda sullo stato delle costruzioni in Italia nella quale con il presidente Di Carlantonio si confronteranno: Federica Brancaccio (presidente Federcostruzioni), Rudy Girardi (vicepresidente Ance), Franco Manfredini (presidente Federazione Confindustria Ceramica e Laterizi) e Barbara Mezzaroma (Presidente Impreme).

La partecipazione è libera e gratuita, previa registrazione e fino al raggiungimento dei posti disponibili. Per registrarsi è necessario inviare una e-mail a costruire@laterizio.it
L’evento ha ottenuto il rilascio di 3 crediti formativi professionali (Cfp) dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri.