Osservatorio Oice/Informatel | I dati di gennaio 2018

Bandi di progettazione e servizi di ingegneria e architettura: piccolo stop a gennaio

Dopo i bandi Anas degli ultimi due mesi dello scorso anno, i bandi di progettazione si fermano a -78,8% in valore. Rispetto a gennaio 2017 restano invece i dati sono positivi con +1,2% in valore e + 17,6% in numero. Stesso andamento per i servizi di ingegneria e architettura che si fermano a gennaio ma sono comunque in crescita del 15,9% nel numero rispetto a gennaio 2017. Gli appalti integrati sono 11.

Dopo il boom degli ultimi due mesi del 2017, caratterizzati dalla pubblicazione dei maxi bandi Anas, nel mese di gennaio 2018 i dati dell’Osservatorio Oice/Informatel registrano una prevedibile pausa nell’andamento del mercato della sola progettazione: nel mese sono state bandite 261 gare, per un importo di 30,9 milioni di euro con un calo del 20,2% in numero e del 78,8% in valore rispetto a dicembre 2017.

Ma senza i bandi Anas pubblicati in dicembre, in gennaio il calo si ridimensiona: -10,6% nel numero e -25,4% nel valore.

Positivo il confronto dei bandi di progettazione con il mese di gennaio dello scorso anno, un mese che era già in ripresa, rispetto al quale la crescita è del 17,6% nel numero e dell’1,2% nel valore.

Anche il complesso di tutti i servizi di ingegneria e architettura risente della pausa di gennaio ed ha quindi un andamento analogo a quello della sola progettazione: nel mese di gennaio 2018 il numero delle gare è stato di 451 per un importo 54,6 milioni di euro, rispetto al precedente mese di dicembre 2017 il numero cala del 21,6% e il valore del 70,6%.

Ma se anche dai dati di dicembre 2017 togliamo i bandi Anas il calo in numero si ridimensiona al 16,5% e quello in valore al 32,6%. In crescita del 15,9% nel numero e in calo del 24,4% nel valore rispetto ai bandi del gennaio 2017.

Al netto del maxibando pubblicato nel mese di dicembre 2015 della Consip per attività di supporto specialistico e assistenza tecnica con un valore complessivo di oltre 261 milioni di euro.

A gennaio i bandi per appalti integrati rilevati sono stati 11, con valore complessivo dei lavori di 124,2 milioni di euro e con un importo di servizi stimato in 4,2 milioni di euro.

Degli 11 bandi 3 hanno riguardato i settori speciali, per un importo dei lavori di 120,5 milioni di euro, e 8 i settori ordinari, per un importo dei lavori di 3,6 milioni di euro.

Crescono ancora i ribassi con cui le gare vengono aggiudicate (si tratta di dati relativi a tutti i servizi di ingegneria e architettura e non soltanto alle progettazioni): a fine gennaio il ribasso medio sul prezzo a base d’asta per le gare indette nel 2015 è al 40%; le gare del 2016 danno un ribasso del 42,8%, anche quelle pubblicate nel 2017 danno un ribasso medio molto alto che arriva al 43,2%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here