Terziario

Laterizio | Francia

Coperture in coppi del nuovo padiglione per il vino a Bordeaux

Nel progetto di Chateau Margaux coppi e canali sono posati su listelli in doppia orditura per consentire la ventilazione delle stratigrafie sottostanti. La nuova realizzazione di Foster ripropone le caratteristiche tipiche delle sue architetture.
Edilizia residenziale e commerciale | Tremestieri Etneo, Catania

Demolizione e ricostruzione in centro storico

Riqualificazione urbana e architettonica con opere di demolizione parziale, recupero e nuove costruzioni per residenza, commerciale e uffici. La geometria del lotto ha condizionato l’articolazione volumetrica degli edifici nella zona all’aperto comune del residence che è caratterizzata da articolati piani di facciata e da balconi sfalsati.
Edilizia per il terziario | Prestazioni energetiche

Casa Hoval: il primo edificio non residenziale con precertificazione Minergie

Il percorso di certificazione Minergie impone che tutto l'edificio venga considerato, già in fase di progetto esecutivo, come un unico sistema integrato: il magazzino e gli uffici sono stati considerati come un involucro unico. Effettuate analisi dinamiche attraverso l'uso di un software che ogni 15 minuti ha misurato e registrato la temperatura interna del magazzino.
Edilizia per il terziario | Edificio commerciale e direzionale Cristallo a Casalgrande (Re)

Un sistema distributivo a ballatoio articola i tre livelli dell’edificio

L’intento principale è stato quello di realizzare un fabbricato contemporaneo e in linea con le esigenze tecnologiche ed estetiche attuali e con l’obiettivo della sostenibilità ambientale così che l’edificio è stato concepito per ridurre al massimo i consumi energetici. Anche i materiali utilizzati per la costruzione perseguono l’obiettivo della sostenibilità essendo principalmente naturali e comunque privi di sostanze nocive per persone e ambiente.
Terziario | Nuovi modelli costruttivi

Progettazione bioclimatica e facciate trasparenti

Realizzato alle porte di Pisa il nuovo Centro uffici Umberto Forti. Per le facciate utilizzata la copertura trasparente Schüco FW50 con profili in acciaio inox, la classe energetica raggiunta è A+. La forma dell'edificio con le articolate volumetrie lo fanno risaltare nell’area industriale circostante.
Produzione e Cantiere | Calcestruzzo

Holcim: gettate le fondamenta della Torre Libeskind a Citylife

Il getto di fondazione della torre è stato effettuato in continuo per 34 ore consecutive. In cantiere sono arrivate 650 betoniere che hanno riversato 6mila metri cubi di calcestruzzo a basso calore d’idratazione in C 32/40 con uno slump assimilabile a quello di un Scc.
Abitare in legno | Nuova sede

Inaugurati i nuovi uffici-laboratorio di Rubner Haus a Lainate

Strategica la posizione scelta, vicina allo snodo autostradale, per il nuovo edificio, che risulta facilmente raggiungibile da tutto il nord-ovest. La sede avrà doppia valenza, un lato commerciale e uno divulgativo per promuovere la cultura dell’abitare sostenibile.
Bioedilizia | Costruire in legno

Sistema a telaio per il nuovo punto vendita Golden Lady a...

Nordhaus e lo Studio Habitat Design hanno progettato il nuovo store Golden Lady che ha aperto da poco a Faenza. L'edificio è stato realizzato in legno con materiali a marchio Pefc. La scelta della costruzione a telaio, con l'isolante posto all'interno tra i montanti del telaio stesso, ha consentito la riduzione dello spessore della parete finita ed ha aumentato la superficie utile commerciale.
Expo Milano 2015 | Studio D2U-Design to users

Il padiglione N1 Intesa Sanpaolo come icona all’insegna della sostenibilità

Tra i punti di forza del padiglione la terrazza come meeting point collegata da una scala sagomata che segue l’andamento inclinato delle pareti perimetrali. L’edificio appare come un volume dalla forma tronco-piramidale rivestito con doghe orizzontali in legno.
Edilizia per il terziario | Sede WebRanking Correggio

Costruzione a secco in legno e acciaio

Per la costruzione della nuova sede dell’azienda NetIdea WebRanking di Correggio la scelta è caduta sull’utilizzo di un sistema costruttivo in legno che ha indirizzato il progetto verso volumi molto semplici e un certo rigore nella gestione delle aperture. L’edificio si sviluppa su un’area di 4500 mq, di cui solo 2400 edificabili. Fuori terra l’edificio si articola in tre distinti corpi di fabbrica.