Sicurezza

Filiera edile – Brescia | Protocollo d’Intesa

C’è tutta l’edilizia bresciana a garantire legalità e sicurezza nei cantieri...

Il Protocollo d’Intesa sul progetto di contrasto alla concorrenza sleale nel settore edile è stato sottoscritto da tutte le associazioni imprenditoriali e sindacali del territorio che sostengono come l’iniziativa produrrà ricadute economiche sociali sui fondamentali aspetti di legalità e sicurezza nei cantieri edili.
Dopo-Sisma | Ricostruzione Appennino Centrale

Dal Formedil il progetto Formiamo il territorio

Formedil con il sistema bilaterale delle costruzioni e con Civiltà di Cantiere ha avviato il percorso di formazione destinato alla filiera delle costruzioni allo scopo di dar vita a un confronto propositivo su come riqualificare, ricostruire e mettere in sicurezza il patrimonio edilizio e quello monumentale.
FenealUil - FilcaCisl - FilleaCgil | Controlli e prevenzione

Ricostruzione post-terremoto: firmato il protocollo per la legalità nei cantieri

Il protocollo prevede un «Piano di controllo coordinato dei cantieri e dei sub-cantieri» interessati ai lavori, e l’obbligo di redigere e conservare il Settimanale di cantiere, con una serie di informazioni come l’opera da realizzare, l’indicazione della ditta, eventuali subcontraenti, i mezzi, il referente di cantiere.
Casa Sicura | Legge Bilancio 2017

Sismabonus: agevolazioni fiscali e documentazione tecnica per la messa in sicurezza...

Sul sito del ministero delle infrastrutture la guida pratica aggiornata, con la normativa di riferimento, per l'utilizzo del Sismabonus. Agevolazione che consente di ottenere la detrazione fiscale dell'imposta lorda di una percentuale delle spese sostenute per i lavori edilizi antisismici su abitazioni e immobili per le attività produttive.
Costruire in zone sismiche | Linee Guida

Il metodo convenzionale per classificare il rischio sismico delle costruzioni

Le Linee Guida approvate dal Consiglio superiore dei Lavori Pubblici, con decreto ministeriale n.58 del 28/02/2017, rappresentano lo strumento essenziale per usufruire dei benefici fiscali del cosiddetto Sismabonus, previsto dalla legge di Stabilità 2017.
Cdp – Mef - Bei | Terremoto Italia centrale

Sisma: un miliardo a famiglie e imprese per la ricostruzione

Un ulteriore miliardo arriverà dalla Bei al Mef anche per la ricostruzione di edifici pubblici. Complessivamente da Bei e Cdp vengono mobilitati 5 miliardi di euro di finanziamenti per la ricostruzione. Il finanziamento da Bei a Cdp sottoscritto si basa sul meccanismo del credito d’imposta, già sperimentato con successo nel caso del sisma Emilia del 2012.
Produzione e Lavoro | Sicurezza in azienda

Cromology: 3000 giorni senza infortuni nello stabilimento di Resana

Cromology Italia, operante nel settore delle vernici, ha festeggiato più di 8 anni senza infortuni. Un record che conferma l’attenzione di tutto il gruppo sul tema della sicurezza. Un risultato reso possibile grazie a un programma aziendale che prevede il coinvolgimento attivo di tutti i dipendenti.
Sicurezza sul lavoro | Organismi associativi

Cni e Ance: protocollo d’intesa per la sicurezza nel settore delle...

Il Protocollo è articolato attraverso una serie di obiettivi: dallo sviluppo di percorsi di aggiornamento professionale alla promozione di tavoli di lavoro tesi allo studio della normativa, dall’elaborazione di progetti e iniziative comuni alla divulgazione della sicurezza sui luoghi di lavoro.
FenealUil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil | Edilizia scolastica

Terremoto: protocollo tra Errani e i sindacati edili per la cantierizzazione...

Nell’accordo è stato sancito che è prevista l’applicazione del Durc per congruità, per verificare che la manodopera impiegata nello svolgimento dei lavori sia adeguata alla tipologia e all’importo dell’opera stessa. Previsto un osservatorio che monitori lo stato dei lavori.
Decreto legge 189/2016 | Obblighi imprese edili

Ricostruzione post sisma: anche per le opere private è necessario il...

Come già previsto per i lavori pubblici, anche per i lavori privati le imprese potranno operare solo se in possesso del Durc e se applicano integralmente i contratti collettivi di lavoro. Le imprese impegnate nella ricostruzione verseranno i contributi alle casse edili delle provincie di Rieti, macerata, Fermo, Ascoli, Perugia, Teramo, L'Aquila riconosciute dal ministero del Lavoro. Provvedimenti d'indennità e liste di lavoro.