Inu| Urbanpromo Progetto Paese

Città accessibili a tutti: il call for papers delle buone pratiche

Coordinato dall’Inu il call for papers è promosso dal programma di lavoro biennale «Progetto Paese Città accessibili a tutti» ed è rivolto ad enti pubblici, operatori privati e associazioni.

logo-inu-nazionale_trasparenteUna fotografia rappresentativa delle buone pratiche in materia di accessibilità di città e territori, per individuare i punti di forza e le opportunità e per registrare le difficoltà e gli insuccessi, utili per non ripetere gli errori: sono il tema degli obiettivi del call for papers «Buone pratiche delle città accessibili a tutti. Esperienze inclusive e prospettive in Italia» presentato alla Triennale di Milano a Urbanpromo Progetto Paese, l’evento nazionale di riferimento per la rigenerazione urbana organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit arrivato all’ultimo dei quattro giorni di sessioni.

COORDINAMENTO INU
Il call for papers è promosso dal programma di lavoro biennale «Progetto Paese Città accessibili a tutti»,
coordinato dall’Inu con la partecipazioni di enti e organizzazioni tra cui l’Università La Sapienza di Roma, l’Associazione per le città accessibili, il Marchio di Qualità Design for All, il Laboratorio sperimentale sulla rigenerazione urbana e nuove pratiche urbanistiche di Anci – Confcommercio, il Consiglio nazionale degli architetti. Il programma di lavoro è stato presentato nel luglio scorso alla Camera dei deputati e prevede di raggiungere un’agenda per le città accessibili a tutti nella primavera del 2018.

L’OPPORTUNITÀ DELL’ACCESSIBILITÀ
Il call for papers è rivolto tra gli altri a enti pubblici, associazioni, operatori privati: tra i temi di riferimento per la redazione dei contributo, indicati nel dettaglio nel documento, ci sono quelli attinenti alla diversità come risorsa, all’accessibilità come opportunità, all’innovazione. Tutti i contributi considerati attinenti saranno pubblicati sul sito dell’Inu e alcuni di essi confluiranno in Urbanistica Informazioni (rivista online fondata dall’Inu e pubblicata da Inu Edizioni) dopo la valutazione di una Commissione nominata dal Comitato scientifico che sarà indicato dai promotori.

NEL 2017…
Inoltre una selezione delle esperienze valutate più significative sarà oggetto dell’incontro «Buone pratiche delle città accessibili a tutti. Esperienze inclusive e prospettive in Italia» che si terrà nel corso della Biennale dello spazio pubblico in programma a Roma dal prossimo 25 al 27 maggio. La consegna dei contributi utilizzando il format appositamente definito deve avvenire entro febbraio 2017 e la scelta dei contributi che saranno pubblicati su Urbanistica Informazioni e che saranno illustrati alla Bisp verrà comunicata entro marzo prossimo.

La pagina del programma  di lavoro Città accessibili è tutti (tra il materiale a disposizione anche il bando dettagliato):
http://www.inu.it/citta-accessibili-a-tutti/

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here