Superfici | Trattamenti

Concorso Fila: fino al 30 giugno per partecipare a «Trattàti da Re 2016»

I trattatori possono candidare gli interventi di trattamento di superfici interne o esterne in edifici pubblici o privati con prodotti Fila anche al di la dei confini nazionali.

LOGHI TRATTATI DA RE ESEC-6 edizioneSono aperte fino al 30 giugno le iscrizioni alla VII edizione di «Trattàti da Re 2016», il concorso Fila surface care solutions riservato ai trattatori che premia il migliore intervento realizzato con i sistemi di trattamento Fila.

Il concorso, che negli anni ha visto partecipare più di 100 progetti da tutta Italia (23 solo nell’ultima edizione), in questi anni ha premiato realizzazioni che spaziano da interventi su edifici di interesse storico-artistico come il recupero della Reggia di Venaria Reale a Torino, vincitore della VI edizione di «Trattàti da Re», i trattamenti svolti all’interno della Cappella barocca di San Severo a Napoli, della Palazzina di caccia di Stupinigi o del Teatro Petruzzelli di Bari, a progetti in contesti più moderni come il Palafuksas nel cuore di Porta Palazzo a Torino e l’intervento che ha ridato splendore alla pavimentazione in mosaico di piazza Candiani a Mestre.

Piazza Candiani a Mestre.
Mestre | Piazza Candiani
Venaria Reale a Torino
Torino | Venaria Reale

I trattatori possono candidare, entro il 30 giugno, tutti gli interventi di trattamento di superfici interne o esterne, in edifici pubblici o privati, ambientati in ogni tipologia di contesto (palazzi storici, ville e castelli a progetti di edilizia residenziale di recente costruzione, aree urbane, centri commerciali e snodi come, aeroporti, metropolitane, stazioni).

Alessandra Pettenon | Responsabile marketing operativo
Alessandra Pettenon | Responsabile marketing operativo

Fuori dai confini nazionali. Giunto alla VII edizione, il concorso ha aperto la possibilità ai trattatori italiani di presentare interventi realizzati con i prodotti Fila anche fuori dai confini nazionali. Ha commentato Alessandra Pettenon, co-ideatrice del concorso e responsabile marketing operativo Fila: «sicuramente l’unicità del progetto è la caratteristica che ne ha determinato il successo. Non ci sono concorsi così strutturati che possono dare visibilità ai trattatori e applicatori e ai loro lavori. Partecipare è facile, basta avere delle buone foto del prima e dopo e una descrizione del lavoro eseguito».

Nicola Brunello | Technical assistant manager
Nicola Brunello | Technical assistant manager

Entro il 30 giugno. «Il concorso da la possibilità di valorizzare e far conoscere gli interventi che meglio rappresentano la perizia e la maestria artigiana dei trattatori – ricorda Nicola Brunello, tecnhical assistance manager Fila che – il mercato ha affinato le sue esigenze e pretende molto dal trattamento. Inoltre la globalizzazione ha portato ad un estensione dei lavori anche oltre i confini italiani, costringendo i professionisti a “imparare” a rapportarsi anche con altri mercati».

Per candidare gli interventi basta compilare la domanda di partecipazione, la scheda progetto e inviare il materiale completo di corredo fotografico via mail alla segreteria organizzativa entro il 30 giugno. Una giuria selezionata composta da esperti del settore, da associazioni di categoria e da firme dell’editoria di settore, valuterà i progetti pervenuti e nominerà il vincitore assoluto.
Info e bando online.