Ue |Bandi

Due miliardi per le infrastrutture di trasporto

Attraverso i fondi Connecting Europe facility due miliardi sostengono gli investimenti per migliorare la connessione all’interno del territorio europeo. Il termine ultimo per presentare le domande sui quattro inviti è il prossimo 7 febbraio.

cef_unione_europeaLe infrastrutture per il trasporto e per l’energia sono centrali al programma della Commissione Europea e sono finanziati grazie ai fondi di Connecting Europe facility: ora sono operativi i bandi per due miliardi di euro che sostengono gli investimenti per migliorare la connessione all’interno del territorio europeo. In particolare sono stati pubblicati due inviti ha presentare proposte nell’ambito di lavoro pluriennale per l’assistenza finanziaria nel campo del meccanismo per collegare l’Europa, settore trasporti, per il periodo 2014/2020 e altri due inviti considerati nell’ambito del programma di lavoro per l’anno in corso.

Un altro invito riguarda progetti multisettoriali che abbracciano sia il settore dei trasporti sia il settore energetico. Il meccanismo Cef ha un bilancio di 33,2 miliardi ed è lo strumento dell’Ue per accelerare i finanziamenti per la creazione di nuove infrastrutture.

I primi due inviti riguardano il Programma annuale per il 2016 e stanziano fondi per 440 milioni di euro. Gli altri due inviti del programma pluriennale stanziano un miliardo e 499 milioni di euro. Il termine ultimo per presentare le proposte concernenti  tutti e quattro gli inviti è stato fissato per il prossimo 7 febbraio.

I bandi finanziano progetti per la realizzazione dei collegamenti mancanti e dei cosiddetti «colli di bottiglia» da rimuovere, per la realizzazione e il miglioramento dell’interoperabilità ferroviaria e il miglioramento della sezione transfrontaliera Obiettivo dei bandi è di garantire sistemi di trasporto sostenibili ed efficienti nel lungo periodo.

Questi devono essere utili allo scopo di preparare i futuri flussi di trasporto previsti oltre a permettere la decarbonizzazione dei trasporti attraverso la transizione verso tecnologia innovativa a basse emissioni di carbonio e ad alta efficienza energetica.

Il bando finanzia anche progetti tesi a ottimizzare l’interconnessione dei mezzi di trasporto garantendo l’accessibilità delle infrastrutture. I contributi a fondo perduto coprono fino all’85% dei costi ammissibili.




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Imprese Edili © 2016 Tutti i diritti riservati

© 2016 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151