Tecnologie ceramiche

Gres porcellanato smaltato

La collezione Azulej di Mutina viene realizzata attraverso il sistema di decorazione in digitale a freddo che consente di decorare in modo diverso e indipendente durante il medesimo ciclo produttivo.

Le nuove tecnologie ceramiche sviluppate negli ultimi anni hanno invogliato a rivedere un materiale utilizzato da sempre, le formelle cementizie decorate.

I limiti tecnici del processo ceramico erano racchiusi nell’impossibilità di ricreare la precisione «artigianale» dei decori e la vivacità delle colorazioni. Azulej, la nuova collezione di ceramiche che Patricia Urquiola ha progettato per Mutina, riprende proprio la memoria delle antiche maioliche artigianali, a base di cemento idraulico. Questa tradizione, rivista in chiave contemporanea, viene realizzata serialmente in formato 20 x 20 cm. È una rivisitazione della composizione a patchwork, che abbina disegni astratti e colori non saturi, appena consumati, che si fissano al materiale di supporto in modo naturalmente irregolare, colando sui bordi come avveniva artigianalmente.

È composta da tre colori di base (bianco, grigio e nero), sul quale vengono realizzati 27 pattern diversi per comporre una combinazione, non vendibile separatamente, che si abbina al proprio fondo e che collocata random può essere ripetuta all’infinito. Da questa combinazione sono stati inoltre selezionati 9 pattern individuali per ogni colore di base che possono essere usati singolarmente, abbinati fra di loro o ai fondi, per creare anch’essi combinazioni adatte alla realizzazione di tappeti a centro stanza, di cornici oppure di pavimenti e rivestimenti decorati. Anche il colore di fondo rappresenta un’ottimale soluzione in quanto riproduce una superficie neutra realizzata attraverso un mélange di diversi toni dello stesso colore. Questa collezione rientra nella tipologia dei materiali «industrial» di Mutina. Viene realizzata in gres porcellanato smaltato attraverso il sistema di «decorazione in digitale a freddo» che consente di decorare in modo diverso e indipendente durante il medesimo ciclo produttivo. La principale novità nell’utilizzo di questa tecnologia, è il modo leggero di calibrare il mix dei colori in modo da rendere naturale e quasi materica la grafica realizzata senza l’effetto stampato e artificiale di una mera riproduzione fotografica. Il materiale adatto sia a pavimenti che a rivestimenti può essere usato in tutti gli ambienti sia interni che esterni. Per ottenere il miglior risultato estetico si consiglia di posarlo con una fuga di 1 o 2 mm.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here