Accordi commerciali | Kohler-Jcb

Jcb e Lombardini: un accordo per l’eccellenza tecnologica

Il gruppo Koheler-Lombardini ha siglato un importante accordo di fornitura dei propri motori con Jcb. Un'azione a tutto beneficio della riduzione dei consumi e dei costi operativi.
Le elevate performance specifiche in termini sia di densità di coppia che di densità di potenza, fanno del Kdi il nuovo riferimento anche per motori di cilindrata superiore.

La partnership con Jcb rappresenta per il gruppo Kohler-Lombardini il primo di una serie di accordi strategici con aziende leader mondiali nei diversi settori industriali. Una strategia che apre una nuova fase di crescita per l’azienda reggiana e in applicazioni sempre più sofisticate. La famiglia di motori Kdi presto si arricchirà di un nuovo modello con cilindrata di 3,4 l che permetterà il raggiungimento dei 100 kW di potenza.
La scelta di Jcb è stata dettata dall’elevato contenuto tecnologico che permette ai motori Lombardini il raggiungimento dei nuovi livelli di emissione previsti senza l’utilizzo di dispositivi anti-particolato. Questo si traduce in benefici sia per il costruttore inglese, che può utilizzare un motore compatto e non deve gestire il processo di rigenerazione del filtro antiparticolato (Dpf), sia per il consumatore finale, che può beneficiare di una riduzione dei consumi e dei costi operativi. Infine, le elevate performance specifiche in termini sia di densità di coppia che di densità di potenza, fanno del Kdi il nuovo riferimento anche per motori di cilindrata superiore.
La presentazione ufficiale dei nuovi Teletruk Jcb equipaggiati con motore italiano è avvenuta all’Rwm show di Birmingham.
La promozione delle altre numerose applicazioni, tra cui escavatori, carrelli elevatori a forche, pale caricatrici telescopiche e terne, continuerà alla fiera Agritechnica di Hannover il prossimo novembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here