Ingegneri Verona e provincia | Pubblicazione

Dagli ingegneri di Verona la guida per «L’acquisto certificato di un immobile»

Dagli ingegneri di Verona e provincia una guida completa e aggiornata per un immobile sicuro e affidabile. Pubblicata anche una mappa per professionisti e imprese del settore.

L’Ordine degli Ingegneri di Verona e provincia ha firmato una guida completa e aggiornata su «L’acquisto certificato di un immobile»: si tratta di un piccolo vademecum scaricabile dal sito >>, pensato per dare risposte certe alla richiesta di qualità, sicurezza e risparmio energetico del proprio immobile ma anche una mappa strutturata e di consultazione per professionisti e imprese del settore.

Al centro dell’agevole manuale i temi della progettazione integrata, della conformità delle opere, dall’adeguamento alla normativa vigente, dal progetto al cantiere fino alla produzione della documentazione obbligatoria per ogni unità immobiliare in caso di costruzione, ristrutturazione, compravendita o locazione. La pubblicazione è stata redatta grazie all’impegno della Commissione rapporto con gli Enti pubblici dell’ordine scaligero e ha ottenuto il patrocinio del comune, della provincia di Verona e della Regione Veneto.

Promuovere la cultura del progetto e della sicurezza
Ilaria Segala, presidente degli Ingegneri di Verona l’ha definita «una piccola guida pensata per chi non sempre riesce a orientarsi nella giungla di norme sul “tema casa” sia per le nuove costruzioni sia per le ristrutturazioni. Leggi che sono in continua evoluzione in ambito europeo, ma anche nazionale e soprattutto regionale. Il lavoro che presentiamo comprende, infatti, la trattazione di tutti gli argomenti che intervengono nel processo costruttivo con particolare attenzione ai riferimenti normativi e alla produzione di una documentazione certificata che dà valore, qualità e sicurezza all’immobile di oggi ma anche a quello di domani. Intendiamo promuovere la cultura del progetto, della sicurezza e della riqualificazione ecosostenibile degli edifici cercando, al contempo, di divulgare la professionalità degli ingegneri come servizio alla collettività».

Otto sezioni in cento pagine
Dalla sicurezza antisismica, al risparmio energetico, dall’acustica alla domotica, all’impiantistica, dalla ricerca del comfort alla multisensorialità, dall’accessibilità all’eco-sostenibilità, l’utilizzo di tecnologie e materiali d’avanguardia per la soddisfazione e il benessere dell’utente finale hanno reso, infatti, il “prodotto casa” oggetto di una conoscenza intellettuale specifica, quella dell’ingegnere, per la quale l’aggiornamento sulle tecniche costruttive, sui materiali, sulle nuove tecnologie e sulla normativa europea e nazionale rappresenta il grado di professionalità al servizio del cliente.
Sono otto le sezioni che compongono le 100 pagine della guida: dalla spiegazione delle autorizzazioni, progetti e ruoli (dal certificato di agibilità, alla dichiarazione di conformità, al certificato di collaudo, con l’introduzione al ruolo e alla figura del direttori dei lavori) alla voce su impianti termici ed efficienza energetica degli edifici, passando attraverso la trattazione sulle “strutture” e la realizzazione di un edificio nel rispetto delle norme antisismiche. Quindi il tema degli impianti elettrici con la descrizione degli interventi di manutenzione; la necessità di una progettazione acustica che si accompagni a quella architettonica; un aggiornamento normativo sulla prevenzione incendi e sulla licenza e manutenzione degli ascensori. Largo spazio è stato dato al tema della sicurezza in edilizia, sia nella realizzazione delle opere, sia nella manutenzione.

 Andrea Falsirollo
Commissione Rapporti enti pubblici dell’Ordine Ingegneri di Verona e responsabile del progetto
«L’immobile sta diventando sempre di più un contenitore di tecnologie complesse che richiede una professionalità specifica ma in grado, al contempo, di fare sintesi delle molteplici competenze che intervengono nella fase di progettazione e costruzione di un edificio o di una ristrutturazione. Conformità alle norme, affidabilità e durata nel tempo, efficienza, sicurezza, risparmio nella gestione e nella manutenzione, comfort: sono i risultati di un progetto certificato che deve soddisfare il cliente finale».

GLI AUTORI
Accanto al presidente Ilaria Segala e al Responsabile Progetto Andrea Falsirollo, hanno dato il loro contributo:
Enrico Alberghini, coordinatore commissione antincendio
Michele Ferrari, coordinatore commissione acustica
Matteo Limoni, commissione impianti termici
Luca Lonardi, commissione rapporti enti pubblici
Giovanni Nicolò, coordinatore commissione strutture
Enrico Pedretti, coordinatore commissione Impianti Termici
Andrea Redaelli, commissione Acustica
Mirko Sauro, ingegnere iscritto all’Ordine
Alberto Spellini, coordinatore commissione Iimpianti elettrici
Raffaello Tezzon, coordinatore commissione sicurezza
Marino Zanardo, commissione impianti elettrici.

1 commento

  1. Buongiorno,
    sono un agronomo di Torino, ho visto che avete pubblicato “L’acquisto certificato di un immobile” e mi interessava conoscerlo. Ho provato a scaricarlo ma non mi è stato possibile.
    E’ necessario un pagamento preventivo? E’ riservato solo agli ingegneri?
    Cordialmente, claudio frola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here