Frangisole | Terreal

Oscuranti, elementi d’architettura e comfort climatico

Nell'edificio di Albano Laziale è particolarmente riuscita la sperimentazione dell'uso dei frangisole ad ala Shamal di Terreal come elementi oscuranti degli infissi esterni di alcuni appartamenti.

La realizzazione ad Albano Laziale dell’architetto Emanuele Duri ha sperimentato un originale utilizzo dei frangisole Terreal ottenendo ottimi risultati sia nella schermatura solare sia nella resa estetica.

Il progetto. L’edificio è costituito da 5 livelli destinati a residenze che definiscono un corpo quadrilatero, servito da un sistema a ballatoi e gruppi scala, posizionati simmetricamente rispetto alla corte interna ed è collocato tra due vie, all’interno di un lotto di forma rettangolare ma fortemente inclinato. L’idea iniziale ha preso spunto da un’astrazione: un foglio “infinito” che, come una membrana elastica, si avvolge, si apre, si allunga, cambia direzione… formando il sistema tetto- parete- solaio.Il nastro, grazie alla sua indipendenza strutturale, permette diverse composizioni spaziali, senza l’ausilio di giunzioni tra gli elementi, rendendo dinamico il progetto.
Il gioco di rimandi tra flussi e strutture si avverte anche nell’orditura della copertura che seguendo le linee di forza crea un disegno solo apparentemente casuale.
Particolarmente riuscito è l’utilizzo dei frangisole ad ala Shamal (14×1920 mm, colore rosato) di Terreal come elementi oscuranti degli infissi esterni di alcuni appartamenti. Portali incernierati e strutture fisse si alternano per la schermatura solare con grande riuscita dell’aspetto estetico, mentre altre parti del rivestimento parietale sono realizzate con la facciata ventilata Zephir 30×60 di colore rosato.Terreal offre una gamma di frangisole in una grande varietà di lunghezze e sezioni trasversali (quadrate, rettangolari e ovali) con sei prodotti che vanno da un piccolo formato economico a frangisole di grandi dimensioni. Di solito posati orizzontalmente, possibilmente leggermente inclinati rispetto all’asse verticale, se intesi come decorazione o protezione dal sole, questi frangisole offrono un grande potenziale di utilizzo.

I frangisole riducono una parte dell’irradiazione solare. La luce del sole, utile in inverno per riscaldare l’edificio, diventa talvolta un problema in estate, specialmente in edifici che presentano grandi superfici vetrate. L’aumento della temperatura interna porta infatti all’utilizzo d’impianti di condizionamento, soluzione costosa e controversa, visto l’effetto negativo prodotto sull’ambiente (emissione di gas effetto serra).

In estate l’elevata irradiazione solare è in gran parte bloccata dal frangisole, che la riflette o l’assorbe. Materiale con elevata inerzia termica, la terracotta ritarda e riduce le re-emissioni di energia assorbita. L’energia non trasmessa non raggiunge neppure le finestre, che quindi non si riscaldano per un “effetto serra locale” (svantaggio che si presenta, invece, in presenza di una protezione solare interna come le tapparelle).
Con forte potere assorbente di energia solare incidente, i frangisole in terracotta svolgono un pari ruolo come riflettori orizzontali: la luce incidente “rimbalza” via dalle superfici orizzontali dei frangisole e integra la luce diretta dovuta all’irradiazione solare, con luce indiretta che penetra più profondamente nella stanza.

In inverno, l’irradiazione solare incidente, prodotta da un sole basso sull’orizzonte, non soffre della presenza di un frangisole: l’ombra fornita in questo caso è debole, dato lo spazio tra le lamelle, se il frangisole è stato installato secondo il suo orientamento tradizionale con le lamelle orizzontali.
È poi importante il beneficio derivante dal ridotto fabbisogno di riscaldamento e di luce artificiale. Senza alterare l’efficacia delle aperture normalmente fornite in una casa, il frangisole permette anche di prevedere aperture più ampie, più “produttive” nel progetto, attentamente dimensionate in relazione all’orientamento della facciata, senza il lato negativo del surriscaldamento in estate.

Al culmine dell’estate il frangisole funzionerà come una barriera contro il calore eccessivo. Senza frangisole la luminosità è concentrata e forte. I frangisole filtrano e diffondono la luce verso l’interno dell’edificio. Senza frangisole l’unità a vetri trasmette quasi tutta l’energia solare all’interno, surriscaldando l’ambiente. La maggior parte dell’energia portata dai raggi del sole è fermata dal frangisole. Il frangisole è efficace anche nella luce solare smorzata dei mesi invernali. Senza frangisole, l’unità a vetri trasmette la maggior parte dell’energia solare all’interno. I frangisole sono permeabili all’irradiamento solare che passa attraverso di essi con bassi livelli di perdita e riscalda l’interno.

Materiale SanMarco utilizzato
Frangisole: Shamal 14×1920
Facciata ventilata : Zephir 30×60
Colore: Rosato

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here