Produzione | Harpaceas

Premiati i migliori progetti realizzati con Tekla Structures Bim

Premiati i vincitori della decima edizione del Tekla Structures Bim Awards, il concorso organizzato da Harpaceas che premia i migliori progetti realizzati con l’utilizzo del software Tekla Structures. Vincitori sono Enser srl di Ravenna, Politecnica scrl di Modena e Cube srl di Terni.

Durante il Tekla Structures Day 2018 si è tenuta la premiazione del decimo Tekla Bim Awards Italia, il concorso che premia i migliori modelli Bim realizzati da aziende e studi professionali italiani con l’utilizzo di Tekla Structures di Harpaceas.

I vincitori

I primi tre progetti classificati ex aequo sono stati scelti per l’alta versatilità che hanno dimostrato nell’utilizzo di Tekla Structures in diverse tipologie di strutture.

Progetto Enser srl.

Enser srl (Ra) – Prolongement Ligne 11 – Lot GC03 – Parigi (Francia). Nell’ambito dei lavori di prolungamento della linea 11 della metropolitana di Parigi, Enser si sta occupando della progettazione esecutiva di 3 nuovi accessi alla stazione esistente e ha deciso di affrontare la progettazione strutturale in ambiente Bim. Con Tekla Structures Enser ha potuto analizzare le criticità realizzative principali date dalle dimensioni contenute della galleria e la curva a 90° fra galleria di attacco e galleria d’ispezione condotta.

Progetto Politecnica.

Politecnica scrl (Mo) – Nuove camere resort Villa Bentivoglio – Castel San Pietro (Bo). Nella redazione del progetto preliminare, definitivo, esecutivo e della direzione lavori del progetto di realizzazione di 44 nuove camere e suite connesse alla struttura ricettiva esistente del Varignana Resort è stata fondamentale per Poltecnica scrl l’utilizzo della modellazione tridimensionale e integrata (Bim)e il software Tekla Structures soprattutto per controllare in modo costante i rapporti di altezze, le estensioni e le caratteristiche costruttive dell’edificio.

Progetto Cube srl.

Cube srl (Tr) – Heris Combined cycle power plant 2 x500 mw – Heris (Iran). Il progetto per la costruzione di un impianto in Iran ha dovuto prima di tutto tenere conto delle condizioni ambientali in cui si trovava. La struttura era in un territorio altamente sismico e molto ventoso con raffiche di vento che raggiungono i 200km/h. Per la realizzazione di quest’opera è stato quindi necessario uno studio di fattibilità modellando la struttura con Tekla Structures realizzando il progetto con la metodologia Bim in un continuo scambio d’informazioni tra i diversi operatori.

Al secondo posto 12 progetti pari merito

  1. 8 & Partners, nuovo stabilimento Ferretto Group Usora
  2. Alefer srl (Sa) progetto di Villa Luce Avellino
  3. Bonifica spa (Rm) Ponte ad Arco Linea Av/Ac Verona-Padova
  4. CeAS srl (Mi) Mriehel Towers Mriehel (Malta)
  5. Edilmecos srl (To) passerella pedonale e ciclabile sul torrente Nervia (Im)
  6. Enarch srl (To) nuove fondazioni in ca per impianto industriale (Ao)
  7. Masera Engineering Group (To) Ampliamento stabilimento industraile (Ve)
  8. Project Line srl Edificio ad uso abitativo Tarzo (Tv)
  9. Redesco Progetti Master Museo Dallara Varano De’melegari (Pr)
  10. Scola Ingegneria srl (Lc) Fondazione Stacker per messa a parco (Guinea)
  11. Studio Ltg (To) Isolato S. Emanuele Copertura cortile interno Torino
  12. Zanet&Scorzano (Ve) impianto lavorazione legno Fuentes (Spagna).
Progetto Exa Engineering.

Menzione speciale

Infine, una menzione speciale come «Total Bim Project» è stata data allo studio Exa Engineering srl per il progetto del Terminal portuale di La Spezia, che è stato gestito con la massima interoperabilità tra le diverse discipline attraverso l’utilizzo di strumenti Open Bim.