Pavimenti e rivestimenti

Reinterpretazione delle geometrie classiche

Con sottili linee minuscole tessere le collezioni di Cottoveneto sono in grado si riprodurre sulle pareti la fine trama di un tessuto.

Le collezioni di Cottoveneto si ispirano all’antichità greca e ai tessuti per realizzare superfici suggestive interpretando disegni e combinazioni geometriche classiche e tradizionali in chiave moderna.

La collezione di rari marmi di origine greca di Cottoveneto è nata in collaborazione con l’architetto Gherardo degli Azzoni Avogadro Malvasia. I più bei marmi policromi dell’antica Grecia, ricercati e utilizzati per palazzi sontuosi anche dagli imperatori romani, riutilizzati poi nel Rinascimento e nell’età Barocca per i loro variopinti colori e per il significato simbolico di ricchezza e potere, si fondono in geometrie di sapore antico. I differenti motivi geometrici si irradiano dal centro del pavimento. Questi motivi si ispirano a geometrie usate nell’antichità e vogliono dare un senso di continuità nell’uso di queste pietre attraverso una nuova interpretazione dei disegni in chiave moderna che si collegano con la lunga tradizione di Cottoveneto.

I tessutiIl Micromosaico in pietra naturale è arricchito dall’innesto di drappi o ravvivato da vivaci colori resinati di fosfeni. Il design ideato da Elena Strafella propone sottili linee creando raffinate geometrie ortogonali o eleganti effetti lineari. Le minuscole tessere montate a mano con precisione fino a rendere la fine trama di un tessuto, morbido e delicato è ideale per avvolgere superfici anche curve.
Art DecòL’architetto e designer russo, Alena Agafonova presenta la linea decorativa Art Deco. Alena descrive così la sua interpretazione dei temi Art Deco per Cottoveneto: «Per alcuni aspetti, la nuova collezione è costituita da variazioni su temi già conosciuti. Frammenti che sono ingranditi a misura di piastrella, o al contrario, motivi ridotti a piccoli schemi, decori classici rielaborati con tecniche contemporanee come «points», nuovi colori e finiture della pietra».

Sky lineSkylines ideati dall’architetto Anna Sutor sono una serie di tre piastrelle di 20×60 cm in ceramica smaltata o pietra che rappresenta in una visione orizzontale le più belle città del mondo. New York, Parigi, Venezia sono le prime tappe di un viaggio grafico che spazierà da Oriente a Occidente. Pensate per la decorazione di bagni, cucine, locali pubblici sfondano le pareti in suggestivi scenari urbani di tradizione e contemporaneità.
Combustioni silverTre attuali tonalità di beige rinnovano la gamma colori della collezione ceramica Combustioni caratterizzata da molteplici strati di smalto che creano superfici materiche. Inoltre una serie di Animali stilizzati ideati da Anna Sutor, intarsiati accostando materiali differenti o dipinti a mano, evidenziano la flessibilità di questa linea adatta a rivestire ambienti sia classici che contemporanei.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here