Edilizia storica | Cotto Chiti

Ristrutturazione dei pavimenti

I pavimenti in cotto del Museo Diocesano di Faenza risalenti al XII sono stati ripristinati utilizzando la tecnica a mano simile all’originale.

Mattoni e pavimenti in cotto utilizzati per la costruzione di abitazioni, edifici religiosi o monumentali venivano un tempo realizzati a mano. Questo spiega perché oggi il cotto fatto a mano di Cotto Chiti oggi viene ricercato per le ristrutturazioni di edilizia storica. È il caso del Museo Diocesano nel Palazzo Episcopale di Faenza, dove si sono da poco conclusi i lavori di restauro e allestimento degli ambienti, le cui origini risalgono al secolo XII.

Dal momento che si parla di ristrutturazione, e ancor più nel caso degli edifici storici, la scelta del materiale deve essere accurata, perché il risultato sia più vicino possibile all’originale. 

Dati Tecnici
Intervento restauro del pavimento
Formato Cotto Chiti Quadrato
Dimensione 25x25x2,7 cm
Colore rosato
Finitura grezza

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here