Brianza Plastica | Facciate ventilate

Una seconda pelle isolante

Per aumentare la durabilità della facciata e per ottimizzare l’efficienza energetica del nuovo manufatto, il progettista ha ritenuto opportuno creare una seconda pelle protettiva, ventilata e isolata termicamente, attraverso l’utilizzo del sistema modulare Isotec Parete di Brianza Plastica.

La residenza risale agli anni 80 e fu costruita appena a ridosso del centro storico di Campobasso, in località San Giovanni Dei Gelsi. Recentemente è stata oggetto d’importanti modifiche di ampliamento volumetrico, con la costruzione di una nuova ala volta a sud-ovest.Per aumentare la durabilità della facciata e per ottimizzare l’efficienza energetica del nuovo manufatto, il progettista ha ritenuto opportuno creare una seconda pelle protettiva, ventilata e isolata termicamente, attraverso l’utilizzo del sistema modulare Isotec Parete di Brianza Plastica.

La nuova struttura, che ospita al piano terra uffici e al primo piano locali per civile abitazione e un attico con terrazzo panoramico, è stata progettata seguendo i più restrittivi parametri previsti dai protocolli Casa Clima. Le soluzioni messe in atto permettono di raggiungere la Classe AA. Fulcro di questa strategia progettuale è stata la realizzazione delle facciate ventilate.
Isotec Parete, il sistema sviluppato da Brianza Plastica in collaborazione con il dipartimento Best del Politecnico di Milano, consente di comporre a secco un cappotto termoisolante e strutturale, funzionale alla realizzazione di questa tipologia d’involucri.
Questa soluzione è ideale non soltanto per nuove costruzioni ma anche per edifici esistenti che necessitano di una ristrutturazione e di una riqualificazione dal punto di vista dell’efficienza energetica.

Le caratteristiche del pannello componibile (termo isolamento più ventilazione facciata) garantiscono alla parete un efficace isolamento termico che consente di ottenere un considerevole risparmio sulle spese di riscaldamento in inverno e di condizionamento in estate.
Le caratteristiche tecniche del prodotto contribuiscono in maniera determinante alla creazione di un elevato comfort abitativo negli ambienti interni, limitando drasticamente gli scambi termici con l’esterno. Si elimina così la dispersone di calore nel periodo invernale, mentre nel periodo estivo si contiene l’innalzamento di temperatura, ottimizzando e risparmiando l’uso di energia per il riscaldamento e per il raffrescamento degli ambienti, con conseguente risparmio anche economico.
Isotec Parete è facile da posare e può essere applicato in abbinamento con differenti tipologie di rivestimento esterno, sia leggere che pesanti come, ad esempio, tavelle in cotto, lastre in fibrocemento, lastre in cemento, lastre in pietra, lastre ceramiche, rivestimenti in legno, rivestimenti metallici.
Recentemente la gamma spessori del pannello, 60 e 80 mm, si è arricchita di due nuove versioni, da 100 e 120 mm, per offrire ai progettisti maggiore flessibilità e rispondere a l meglio alle loro esigenze di cantiere.

Il direttore lavori | Arch. Antonio Gianfelice
«Lo spessore della parte strutturale è di 30 cm, utilizzando i 4 cm all’intradosso per il passaggio di tutti gli impianti interni.
Isotec Parete è stato applicato in modo semplice, fissandolo meccanicamente con tasselli ad espansione asimmetrica. Lo spessore del pannello scelto è in funzione dei carichi, della direzione dominante dei venti e dall’altezza del fabbricato. Come rivestimento finale invece, al pian terreno e al primo piano, la scelta è ricaduta su tavelle in cotto; per quanto riguarda l’attico si è scelto di utilizzare lastre in fibrocemento intonacabili.
Nei piccoli centri abitati come nelle grandi città i benefici di una facciata ventilata montata a secco sono moltissimi.
In generale il distaccamento dagli strati retrostanti con conseguente ombreggiamento e protezione degli stessi dagli agenti atmosferici, dal sole e dal degrado, come anche i benefici termici ed acustici e le diverse possibilità di resa estetica sono considerati ormai da molti progettisti elementi importanti in grado di apportare qualità in campo edilizio.
Nel caso specifico della residenza Berchicci l’innovazione, rispetto alle stesse facciate ventilate tradizionali, è stata nell’utilizzo di un sistema modulare di facciata ventilata, che esclude totalmente la possibilità di avere i “ponti termici” e che in generale permette di essere utilizzato con 
qualsiasi rivestimento.
Con il sistema Isotec Parete abbiamo soluzione per eliminare i ponti termici, riducendo al solo tassello la discontinuità dell’isolamento a “cappotto”. Viene quindi eliminata completamente la sottostruttura in acciaio. In sostanza, si tratta di una soluzione di facciata ventilata continua ed omogenea».

Chi ha fatto Cosa
Intervento: ampliamento volumetrico civile abitazione con adeguamento energetico
Committente: privato
Progettista e direttore dei lavori: Studio di Architettura, arch. Antonio Gianfelice
Ditta appaltatrice: Impresa D’Aquila & C. snc
Fornitura Isotec Parete e consulenza in cantiere: ing. Vincenzo Iovino per Brianza Plastica

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here