Ance | Assemblea nazionale dei costruttori edili

Claudio De Albertis: «occorre saper guardare lontano»

Proponiamo un’ampia sintesi della relazione del presidente Ance Claudio De Albertis tenutasi in occasione dell’annuale assemblea nazionale dell’associazione dei costruttori.
Claudio De Albertis | Presidente Ance
Claudio De Albertis | Presidente Ance

Claudio De Albertis | Presidente Ance
«Ci troviamo in un momento grave e difficile che impone da parte di tutti un’azione responsabile e lungimirante nella consapevolezza che solo l’impegno unito e coeso delle forze migliori del Paese potrà evitare una deriva d’incertezza e di instabilità. In questo scenario le nostre imprese sono pronte a fare la propria parte, capaci, come e più che nel passato, di partecipare alla rinascita del Paese con opere di qualità, in grado di rispondere al meglio non solo alle richieste di un sistema economico sempre più selettivo e competitivo ma anche alle crescenti esigenze e aspettative della società civile. Dobbiamo tornare a essere capaci di guardare lontano e avere il coraggio d’incamminarci su strade inesplorate, ridisegnando le nostre imprese, l’attività produttiva, le relazioni, i comportamenti. Costruire è il mestiere più bello del mondo. Sta a noi, alla nostra volontà e capacità, far sì che continui a esserlo».

Questi i capitoli considerati dal presidente De Albertis nella sua relazione:

  1. Una nuova Europa per lo sviluppo.
  2. L’azione dell’Italia: clausola di flessibilità per investimenti e cancellazione Patto di Stabilità
  3. Un necessario cambio di rotta nella politica europea
  4. Cinque priorità per un grande Piano industriale e infrastrutturale
  5. Un Piano nazionale per le periferie
  6. Un grande sistema imprenditoriale che vuole ripartire
  7. Codice degli appalti: rivoluzione da condividere, ma servono periodo transitorio e alcuni aggiustamenti
  8. Una moratoria per l’appalto integrato per non bloccare i cantieri
  9. Le criticità da correggere
  10. Un nuovo modello di impresa per lo sviluppo e la competitività
  11. La sfida dell’economia circolare: un ruolo di primo piano per l’edilizia
  12. La leva fiscale per promuovere la sostituzione edilizia e l’efficientamento energetico
  13. Un vero progetto di rigenerazione urbana
  14. Una finanza per la crescita
  15. Contratto di cantiere per la sicurezza dei lavoratori

Per scaricare la Sintesi della relazione del presidente Claudio De Albertis clicca qui

Per scaricare la presentazione Struttura e tendenze nel settore delle costruzioni del Centro Studi Ance clicca qui

2 Commenti

  1. se mi è consentito vorrei profondamente dissentire dalla affermazione del presi
    dente di Ance che sostiene bisogna “guardare lontano ” , con la ns impresa operante dal 1987 , dobbiamo guardare vicino , molto vicino . avevamo sino al
    2014 15 dipendenti tra impiegati e operai , quasi tutti licenziati perchè da oltre 2 anni non siamo riusciti ad acquisire appalti pubblici , le gare d’appalto sono quasi tutte TRUCCATE e/o PILOTATE grazie anche al sistema della cosidetta
    “offerta economicamete più vantaggiosa ” , tanto favorita da Ance !!!
    Cordiali saluti Gardoni roberto

  2. se mi è consentito vorrei profondamente dissentire dalla affermazione del presi
    dente di Ance che sostiene bisogna “guardare lontano ” , con la ns impresa operante dal 1987 , dobbiamo guardare vicino , molto vicino . avevamo sino al
    2014 15 dipendenti tra impiegati e operai , quasi tutti licenziati perchè da oltre 2 anni non siamo riusciti ad acquisire appalti pubblici , le gare d’appalto sono quasi tutte TRUCCATE e/o PILOTATE grazie anche al sistema della cosidetta
    “offerta economicamete più vantaggiosa ” , tanto favorita da Ance !!!
    Cordiali saluti Gardoni roberto FORSE AVEVO GIA SCRITTO SUL ARGOMENTO MA NESSUNO AVEVA MAI DATO ALCUN RSCONTRO , e siccome ripetere giova eccomi qua , Scusate

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here