Regione Toscana | Bando

Edifici pubblici: 12,5 milioni per la prevenzione del rischio sismico

Il bando è in scadenza il 10 febbraio. Finanziabili interventi su edifici pubblici strategici inclusi quelli scolastici che nei piani di emergenza di protezione civile per il rischio sismico ospitano funzioni strategiche.

in-breve_toscanaLa Regione Toscana ha pubblicato il bando di selezione per interventi di prevenzione del rischio sismico su edifici pubblici strategici: il bando ha una dotazione finanziaria di 12,5 milioni di euro provenienti dal Fondo per la prevenzione del rischio sismico. I soggetti interessati sono i comuni, le unioni dei comuni, le provincie, le città metropolitani, proprietari di edifici strategici pubblici. La scadenza per presentare richiesta è fissata al 10 febbraio.

Parametri

I contributi saranno calcolati tenendo conto dei parametri previsti per la realizzazione di interventi di miglioramento e adeguamento sismico. Sono finanziabili interventi su edifici pubblici strategici inclusi quelli scolastici che nei piani d’emergenza di protezione civile per il rischio sismico ospitano funzioni strategiche.

Gli edifici devono essere interamente di proprietà pubblica situati in comuni nei quali l’accelerazione massima al suolo non sia inferiore a 0,125 g e non ridotti allo stato di rudere (o abbandonati). Non devono ricadere in aree a rischio idrogeologico in zona R4.

Massimi al mq

I contributi potranno essere concessi per un massimo di 550 euro al mq per interventi di miglioramento sismico e 850 euro al mq per interventi di adeguamento sismico. Ogni ente può presentare più domande di contributo ciascuna delle quali riferita ad unico aggregato strutturale indicando l’ordine di priorità di intervento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here