Urbanistica | Interventi di riqualificazione

Forlì: convenzione per il bando delle periferie degradate

Gli interventi su edifici e aree previsti dalla convenzione approvata dal Comune di Forlì saranno sostenuti da investimenti di Governo, comunali e da investitori privati.
Chiesa San Giacomo Apostolo, Forlì.

Gli interventi previsti dalla convenzione appena approvata dal comune di Forlì riguardano le opere di riqualificazione di edifici, complessi e aree di grande importanza, quali:

  • il restauro all’ex Asilo Santarelli,
  • la riqualificazione di piazza Guido da Montefeltro,
  • interventi di correzione acustica e completamento dell’allestimento della Chiesa San Giacomo Apostolo presso i Musei San Domenico,
  • il risanamento dei padiglioni Sauli e Saffi del campus universitario,
  • il consolidamento statico e sismico di Palazzo del Merenda,
  • la valorizzazione delle vie Giorgina Saffi, Caterina Sforza, Voghieri, Filergiti e Gaudenzi,
  • la riqualificazione della pubblica illuminazione e il servizio integrativo di contrasto al degrado e miglioramento del centro storico,
  • la riqualificazione del piazzale di Porta Schiavonia, recupero dell’edificio e del parco del Foro Boario.
Forli, ex Asilo Santarelli.

Si tratta di interventi che dal punto di vista economico e finanziario saranno sostenuti da un investimento di 16.045.000 euro di cui 8.302.616 a carico del Governo, 6.862.384 euro tramite co-finanziato da parte di soggetti pubblici e privati, 880mila euro a carico del Comune.