Regione Piemonte | Lavoro

I cantieri di lavoro over 58

Scade l'11 ottobre il bando della Regione Piemonte che stanzia 7 milioni di euro per impiegare persone disoccupate over 58 in cantieri di lavoro temporaneo e straordinario.

È stato approvato dalla Regione Piemonte il bando denominato Cantieri di lavoro over 58, provvedimento in attuazione dell’atto d’indirizzo cui fa riferimento la delibera di giunta regionale n. 45-8826 del 18.04.2019.

Il bando (la presentazione delle domande scade l’11 ottobre) stanzia una somma complessiva di 7 milioni di euro allo scopo d’impiegare persone disoccupate over 58 in cantieri di lavoro temporaneo e straordinario allo scopo di favorire l’invecchiamento attivo e contribuire al conseguimento dei requisiti previdenziali ai fini pensionistici.

I cantieri di lavoro prevedono l’inserimento di disoccupati in attività temporanee e straordinarie per la realizzazione di opere di pubblica utilità. È doveroso specificare che non costituiscono rapporti di lavoro tra i destinatari impiegati e gli enti proponenti-attuatori.

Le istanze possono essere presentate da Unioni di comuni, comuni, forme associative e organismi di diritto pubblico aventi sede nel territorio regionale.

I cantieri riguardano interventi nel campo dell’ambiente, nel settore dei beni culturali e artistici, nel campo del turismo oppure servizi di notevole rilevanza sociale e devono avere una durata di 12 mesi.

La Regione Piemonte eroga direttamente all’Inps l’indennità di cantiere: il versamento degli oneri previdenziali sarà effettuato dall’ente attuatore dei cantieri secondo le modalità previste da inps e oggetto di rimborso da parte della Regione.

Sono a carico dell’ente attuatore i costi relativi alle spese per la sicurezza e per le coperture assicurative.

Le persone interessate si devono rivolgere al proprio Comune di residenza per sapere se sul proprio territorio, a seguito del bando regionale, saranno realizzati dei cantieri di lavoro.