Commessa internazionale | Gruppo Icm-Costruzioni Matauro

Nuovo tratto dell’A26 «Linzer Autobahn»: Icm realizzarà opere per 132 milioni di euro

Ad aggiudicarsi i lavori per la costruzione di un nuovo tratto della A26 in Austria è il Gruppo Icm con una commessa del valore di 132 milioni di euro. I lavori interesseranno un ponte sospeso in acciaio a quattro corsie sul Danubio e due tunnel di collegamento oltre a edifici di supporto per la supervisione dell’infrastruttura. Fine lavori 2023.

Gruppo IcmImpresa Costruzioni Maltauro si è aggiudicato la commessa in Austria per la costruzione di un nuovo tratto dell’Autostrada A26 «Linzer Autobahn», uno dei progetti più importanti per alleggerire il traffico a Lienz e nei dintorni della capitale dello stato dell’Alta Austria.

Render del ponte sul Danubio.

Gruppo Icm è capofila al 46,5% di un’Associazione Temporanea di Imprese di cui fanno parte anche Maeg, general contractor specializzato nella lavorazione di carpenteria metallica medio-pesante, e la società austriaca F-Pile, che ha sottoscritto con Asfinag (Società delle autostrade austriache) il contratto del valore di 132 milioni di euro.

Due lotti entro il 2023

Il progetto A26 Linzer Autobahn comprende due lotti:

  • il primo prevede la costruzione di un ponte sospeso in acciaio a quattro corsie sul Danubio della lunghezza di 385 metri
  • il secondo la realizzazione di due tunnel di collegamento a nord e a sud del ponte per una lunghezza totale di 3,3 km.

Il progetto include i lavori per la realizzazione di centri operativi ed edifici di supporto per la supervisione dell’infrastruttura, la stabilizzazione della roccia e l’implementazione di misure di sicurezza. La fine dei lavori, che inizieranno il 7 gennaio 2019, è prevista per il 2023.

Alberto Liberatori | Amministratore Delegato Gruppo ICM

Alberto Liberatori | Amministratore Delegato Gruppo Icm.

«La commessa acquisita in Austria contribuirà ad accrescere il valore del nostro portafoglio ordini confermando la leadership del nostro Gruppo nel settore delle infrastrutture in Europa. Una commessa che premia l’expertise e il know how che il nostro gruppo ha saputo costruire negli anni e che ci viene riconosciuto anche sui mercati internazionali. Questo importante lavoro rappresenta un ulteriore tassello nella strategia di diversificazione territoriale intrapresa dal gruppo che si declina sia nell’aumento delle aree geografiche d’interesse sia nell’incremento della partecipazione a gare internazionali».

Questa è l’ultima delle commesse che Gruppo Icm ha acquisito in Italia e all’estero che si aggiunge al solido portafoglio ordini che a fine 2017 presenta un valore totale di 2 miliardi e 200 milioni di euro per lavori da sviluppare nei prossimi anni.

Un portafoglio ordini in cui il 75,6% è rappresentato da opere infrastrutturali, mentre il 24,4% dal comparto edilizia e che vede il 72,2% delle commesse acquisite collocate in Italia, mentre il restante 27,8% all’estero con particolare concentrazione in Africa Orientale (15,8%), Nord Africa (8,6%) ed Europa (2,1%).