Anie Sicurezza|Assemblea generale

Il 2014 anno positivo per Anie Sicurezza: ora bisogna fare sistema

L'assemblea generale ha tracciato il bilancio del 2014 evidenziando dati positivi riguardo al fatturato aggregato (+5%). Lo scorso anno è stato anche teatro di numerose iniziative rivolte agli associati per la formazione professionale, l'aggiornamento e la trasmissione di know how tecnico
Rosario Romano | Presidente Anie Sicurezza
Rosario Romano | Presidente Anie Sicurezza

Rosario Romano | Presidente Anie Sicurezza
«Ringrazio tutti gli imprenditori, i manager e gli operatori che quotidianamente lavorano per sviluppare business e per portare innovazione a tutto il nostro comparto. Sono loro che fanno la differenza. Abbiamo continuato a supportare le nostre aziende, e quindi di rimando tutto il comparto Italiano, per attivare percorsi verso una professionalità sempre maggiore degli addetti, una formazione continua sulle nuove tecnologie, la ricerca di prestazioni sempre più performanti dei sistemi, la customizzazione degli impianti, il rispetto di norme e leggi. Agiamo in un’ottica di medio-lungo periodo: è in questo ambito che si sviluppano strategie comuni e condivise, attraverso un lavoro interno all’Associazione, supportato da un’azione continua di networking sulla filiera. Mai come ora, in un periodo in cui fare aggregazione su temi fondamentali significa vincere, è importante che le nostre aziende si appassionino e ritrovino quella voglia di fare sistema che ci ha fatto raggiungere importanti traguardi ieri, oggi e sicuramente anche domani».
Con le parole del presidente Romano, Anie Sicurezza>>, l’associazione che all’interno della federazione rappresenta le imprese attive nei comparti dell’antintrusione, del controllo accessi, della videosorveglianza, della rivelazione automatica incendio e della building automation ha celebrato l’assemblea generale. L’evento è stato occasione per tracciare il bilancio dello scorso anno, positivo sia per quanto riguarda i risultati economici di comparto registrati sia per le molteplici attività che hanno coinvolto gli associati.

Dati di fatturato. L’industria italiana delle tecnologie per la sicurezza ha fatto registrare un incremento del fatturato aggregato del 5%, espressione di un giro di affari complessivo di 2 miliardi di euro. I picchi positivi fatti registrare da particolari settori (Videosorveglianza +10%; antintrusione +7%; rivelazione incendio +2%) sono innanzitutto il frutto di una risposta alle richieste di mercati finali di sbocco quali la pubblica amministrazione, il segmento retail e quello industrial. Senza tuttavia dimenticare il ruolo svolto dal mercato residenziale, in netta ripresa rispetto agli scorsi anni, e dall’export, che si rivolge ad alcune aree principali, come i Balcani, il Nord Africa, l’Africa Subsahariana e il Medio Oriente, grazie anche al supporto attivo dell’Area Internazionalizzazione della Federazione.

Sicurezza, antintrusione, rilevazione di incendio
Sicurezza, antintrusione, rilevazione di incendio

Formazione. L’anno passato di Anie Sicurezza è stato ricco di appuntamenti rivolti agli associati, con lo scopo di incrementare la visibilità per le aziende socie e, allo stesso tempo, garantire un’adeguata formazione professionale, aggiornamento e trasmissione di know how tecnico. Progetti come “Indici di competenza” si configurano infatti come contributi decisivi al nuovo mercato della sicurezza, sempre più orientato alla qualità e all’integrazione. L’Associazione ha poi voluto concentrarsi in particolar modo sul networking e sulla volontà di fare filiera con tutti gli altri operatori e rappresentanti di categoria del comparto: in questo senso è andato il convegno «Sicurezza&Oltre», dedicato alla protezione delle infrastrutture critiche.

«Made in Anie». Sempre in tema di networking e di unione delle forze verso obiettivi comuni, il 2014 è stato anche l’anno della nascita della prima rete d’impresa «made in Anie», che ha coinvolto aziende associate del comparto sicurezza che nel «Keep Control Team» hanno deciso di mettere in comune esperienze e clienti.