Produzione | Graphisoft

Il contributo di Graphisoft a Re-use Italy 2022

Alla quarta edizione del concorso internazionale Re-use Italy, che prevede la realizzazione di progetti per il riuso della Chiesa di San Giovanni in Val di Lago a San Lorenzo Nuovo (Vt), Graphisoft darà il proprio contributo fornendo a tutti i partecipanti una licenza Archicad, nella versione Educational, aggiornata all’ultima release.

L’edizione di quest’anno del concorso Re-use Italy, il progetto culturale nato con l’intento di promuovere il riuso e la riqualificazione di edifici storici e di grande valore architettonico abbandonati, si occupa della raccolta di idee e progetti per il riuso, appunto, della Chiesa di San Giovanni in Val di Lago a San Lorenzo Nuovo (Vt), una piccola chiesa ottagonale realizzata alla metà del Cinquecento, sulle rovine di una antica chiesa medievale lungo la via Francigena. La chiesetta che si trova sulle rive del lago di Bolsena verte oggi in completo stato di abbandono.

Il tema alla base del concorso intende affrontare il problema della valorizzazione del patrimonio storico dimenticato che si trova lungo le antiche vie di pellegrinaggio, come la Via Francigena. Il concorso, aperto ad architetti, ingegneri e studenti, chiede ai partecipanti di trasformare la rovina in un centro per i pellegrini della Via Francigena e per eventi culturali.

Graphisoft parteciperà al progetto fornendo a tutti i partecipanti una licenza Archicad Educational aggiornata all’ultima versione, che scadrà alla chiusura del contest. Il software di Bim authoring, strumento veloce, intuitivo e di facile utilizzo, sarà di grande aiuto ai partecipanti del concorso per costruire un modello geometrico rappresentativo completo e dettagliato della riqualificazione della chiesa di San Lorenzo Nuovo.

Il termine per la consegna dei progetti è il 10 Febbraio. I progetti vincitori verranno esposti in una mostra a San Lorenzo Nuovo nell’Aprile 2022 e i premiati verranno invitati a presentare il progetto alla cittadinanza. La giuria internazionale è composta da: The Big Picture, Bonell Doriga, Vincenzo Latina, Charles Enrich, Associates, Diego Hernandez (Archdaily), Federica Sofia Zambeletti (KooZA/rch), Studio Wok e l’educational manager di Graphisoft Giovanni Logiudice.

La partecipazione di Graphisoft a questa importante manifestazione mostra quanto l’azienda sia particolarmente sensibile e in prima linea nell’affrontare il tema del recupero degli edifici esistenti con alto valore storico attraverso le nuove tecnologie digitali e il Bim. In un Paese come l’Italia, con un ricco patrimonio artistico e architettonico, risulta sempre più importante un approccio al restauro e al recupero innovativo attraverso l’utilizzo di tecnologie digitali all’avanguardia. (vb)