Costruttori Napoli | Comune di Torre Annunziata

Intesa per la legalità e la sicurezza nei cantieri

Occupazione, lavoro nero e sicurezza sui cantieri sono i temi dell’accordo siglato da Acen, Comune di Torre Annunziata e sindacati edili. Legalità e contrasto al lavoro irregolare devono essere al centro delle politiche di sostegno e di sviluppo territoriale. L’intesa stabilisce un regolare confronto tra le parti sociali in merito ai programmi di opere pubbliche da realizzare sul territorio torrese e alle problematiche occupazionali.

Presso l’Acen è stato siglato il Protocollo d’Intesa dal presidente dei costruttori edili di Napoli Federica Brancaccio, il sindaco del Comune di Torre Annunziata Vincenzo Ascione e dai segretari generali delle organizzazioni sindacali del comparto edile Andrea Lanzetta di FenealUil, Simona Corrado di FilcaCisl e Giovanni Passaro di FilleaCgil.
È stata anche occasione per il sindaco e i responsabili territoriali delle organizzazioni sindacali di aderire alla campagna nazionale promossa da Ance «Burocrazia in corso».

Acen | Intesa con Comune di Torre Annunziata e Sindacati.

Legalità nei cantieri

L’accordo verte su occupazione, lavoro nero e sicurezza sui cantieri. Nel protocollo il Comune di Torre Annunziata, gli enti e le organizzazioni firmatarie pongono la legalità e il contrasto al lavoro irregolare al centro delle proprie politiche di sostegno e di sviluppo territoriale e ritengono importante definire percorsi comuni e soluzioni condivise individuando modelli virtuosi nel rapporto tra impresa e lavoro.

Opere pubbliche

L’intesa stabilisce un regolare confronto tra le parti sociali in merito ai programmi di opere pubbliche da realizzare sul territorio torrese e alle problematiche occupazionali. Nello specifico, a fronte di nuove opere pubbliche da realizzare, le imprese aggiudicatarie che dovranno far fronte a nuove assunzioni dirette daranno priorità ai lavoratori edili del territorio che siano già iscritti nel sistema Cassa Edili e attualmente disoccupati, nonché giovani al primo impiego.

Sicurezza

Il protocollo sottolinea, inoltre, che il Comune di Torre Annunziata chiederà:

  • la ferrea applicazione delle norme di sicurezza previste dalla legge
  • il rispetto delle norme sulla leale concorrenza e degli interessi generali, la salute dei lavoratori e la qualità dell’opera
  • l’applicazione dei trattamenti economici previsti dai contratti nazionali e territoriali di lavoro.

L’accordo prevede il ricorso alle competenze agli enti paritetici di settore: Cassa Edile e Centro di Formazione e Sicurezza per le problematiche relative alla regolarità nelle assunzioni dei prestatori di lavoro, per il pieno rispetto dei contratti di lavoro e delle norme sulla sicurezza e salute dei lavoratori.