Produzione | Nuovo Stralis X-Way

Iveco: assetti multipli in città e per la logistica in edilizia

La nuova gamma di truck Iveco Stralis X-Way è ideata per i servizi urbani e la logistica edilizia: unisce il telaio robusto e le caratteristiche off road del trakker alla tara ridotta della versione Super Loader di appena 8.845 kg. Lo Stralis X-Way offre un ottimo costo totale di esercizio grazie al consumo di carburante ridotto dell'11,2%  e alla tecnologia Hi-Scr che non richiede nessuna rigenerazione di stazionamento.

Iveco ha lanciato lo Stralis X-Way, la nuova gamma progettata per missioni di logistica edilizia e per missioni urbane grazie al carico utile più elevato della sua categoria: la versione Super Loader su telaio 8×4, sviluppato per applicazioni con betoniera, pesa meno di 8.845 kg.

La flessibilità di utilizzo dello Stralis X-Way permette di fornire una soluzione ad un’ampia serie di lavori: dalle applicazioni con cassone ribaltabile leggero alla betoniera.

Pierre Lahutte | Presidente Iveco Brand.

Pierre Lahutte | Presidente Iveco brand

«Lo Stralis X-Way è il camion perfetto per i clienti che operano nei settori della logistica edilizia e dei servizi urbani. Si distingue sul mercato per essere specificamente progettato per questo settore, con una modularità da record che ci consente di soddisfare le esigenze di missione di ogni cliente, senza compromessi. L’eccezionale carico utile della versione Super Loader è la dimostrazione della capacità di questo veicolo di rispondere ai requisiti specifici di tutti i tipi di applicazione. Questa assoluta flessibilità è unita all’eccezionale Tco che deriva dalla tecnologia all’avanguardia che abbiamo integrato nel nostro Tco2 Champion, lo Stralis Xp, insieme a caratteristiche vincenti come il sistema Hi-Traction per applicazioni off-road».

La versione Super Loader su telaio 8×4, sviluppato per applicazioni con betoniera, pesa meno di 8.845 kg.

Tara certificata di 8.845 kg

Nelle missioni in cui il peso rappresenta un fattore essenziale, come quelle che richiedono l’uso delle betoniere, dove la redditività del cliente dipende dal carico utile che il camion è in grado di trasportare, la tara è di importanza fondamentale.

Lo Stralis X-Way con la sua versione Super Loader sviluppata per le applicazioni con betoniera, consente il miglior carico utile della categoria: questo modello è stato testato dall’ente di certificazione indipendente Utac su un telaio 8×4 in condizioni di esercizio e con la propulsione dei motori da 400 cv e 9 litri e il risultato è stato una tara pari a 8.845 kg.

Questa tara è stata raggiunta grazie:

  • all’adozione di diverse soluzioni di design come la riprogettazione delle sospensioni meccaniche posteriori, l’architettura del telaio e l’ottimizzazione delle traverse,
  • al motore Iveco Cursor 9 da 400 cv,
  • alle nuove 3 sospensioni anteriori a 1 lama e posteriori a 2 lame,
  • alla presa di forza da 800 Nm senza frizione e a cerchi e serbatoi d’aria in alluminio opzionali.
La flessibilità di utilizzo dello Stralis X-Way permette di fornire una soluzione ad un’ampia serie di lavori: dalle applicazioni con cassone ribaltabile leggero alla betoniera.

Efficienza e prestazioni per ridurre il Tco

Lo Stralis X-Way integra le tecnologie avanzate di Iveco per le missioni su strada con quelle per la riduzione dei consumi, che hanno già dimostrato un consumo di carburante ridotto dell’11,2% nel nuovo Stralis Xp (come validato da Tüv Süd).
La catena cinematica
completamente riprogettata ha portato a nuovi livelli di prestazione ed efficienza nei consumi.

Il sistema brevettato di post-trattamento Hi-Scr raggiunge un livello di riduzione del Nox pari al 97% e non richiede nessuna rigenerazione di stazionamento, con conseguente diminuzione dei costi di manutenzione e ottimizzazione dei periodi di attività su strada del veicolo.

Il cambio automatizzato Hi-Tronix è disponibile nelle versioni a 12 e a 16 velocità.
Il sistema elettrico ed elettronico Hi-Mux prevede tutte le funzionalità di risparmio di carburante e di sicurezza: tra queste vi è il sistema Hi-Cruise che integra le funzioni di assistenza alla guida come l’Ecoroll e le funzioni di selezione marce e cruise control di tipo predittivo. Sono compresi anche sistemi ausiliari intelligenti che riducono al minimo l’utilizzo di carburante in ogni situazione e i freni a disco che contribuiscono ulteriormente a ridurre il Tco.

Lo Stralis X-Way riunisce la tecnologia avanzata su strada con il robusto telaio dei veicoli off-road Iveco.

Assetti multipli e approccio modulare

L’ampia line-up con modelli a 2 e 4 assali e uno con tridem 8×4, veicoli articolati e rigidi, la scelta diversificata di motori, cambio e prese di forza Multipower (compresa la nuova Pto «tipo sandwich» con valori di coppia fino a 2,450 Nm), i tre motori (Iveco Cursor 9, Iveco Cursor 11, nuovo sulle versioni 6×4 e 8×4, e Iveco Cursor 13) e tre cambi (manuale, automatico Allison e automatizzato Zf Hi-Tronix a 12 o 16 velocità) rendono la gamma Stralis X-Way molto flessibile.
Disponibile in 3 diversi livelli di set-up a seconda dell’utilizzo off-road richiesto al veicolo:

  1. il set-up On offre tutte le caratteristiche di migliore visibilità e accessibilità della cabina tipiche dello Stralis , ora disponibili anche nelle versioni multi-assale;
  2. il set-up Off consente tutte le prestazioni di elevata mobilità richieste per la completa omologazione off-road.
  3. On+ è il set-up intermedio per i clienti che richiedono la combinazione più vantaggiosa ed equilibrata tra on-road e off-road.
L’approccio modulare riguarda anche la cabina che è possibile scegliere tra Active day, Active time e cabina Hi-Way per missioni a lungo raggio.

Robustezza del telaio e sistema Hi-Traction

Lo Stralis X-Way riunisce la tecnologia avanzata su strada con il robusto telaio dei veicoli off-road Iveco: questo camion riesce ad affrontare con facilità le tratte fuoristrada grazie a funzionalità come il nuovo sistema di trazione idrostatica Hi-Traction che fornisce un’ulteriore trazione idraulica anteriore migliorando la stabilità del veicolo e la sicurezza dell’autista sui terreni difficili.

Comfort nelle lunghe distanze

L’approccio modulare riguarda anche la cabina che è possibile scegliere tra :

  • la cabina corta Ad (Active Day) con tetto ribassato,
  • la cabina lunga At (Active Time) con tetto medio o ribassato
  • la cabina Hi-Way (vincitrice del riconoscimento Truck of the Year 2013) progettata per le missioni a lungo raggio.
La tecnologia Iveco per l’operatore del settore dei trasporti.

Pneumatici Michelin

Disponibile anche con gli pneumatici Michelin X Works, sviluppati per le consegne nei cantieri. Gli pneumatici con dimensione 315/80 R 22.5 e 13 R 22.5 per assali sterzanti offrono una bassa resistenza al rotolamento (Ece/R117 con etichetta C di resistenza al rotolamento).

Rispetto al precedente Michelin X Works Xzy (Ece/R117 con etichetta D per resistenza al rotolamento) questi pneumatici Michelin consentono agli operatori di ridurre il consumo di carburante, senza rinunciare ad altri aspetti delle loro prestazioni, quali durata, sicurezza e possibilità di rigenerazione.

Pneumatici Michelin X Multi Energy e X Works.

A partire dal primo trimestre del 2018 sarà disponibile l’ equipaggiamento con i nuovi pneumatici Michelin X Multi Energy, sviluppati per operatori del settore dei trasporti che devono affrontare una grande varietà di missioni. I nuovi pneumatici offrono i livelli di consumo di carburante e di emissioni di Co2 più bassi del mercato senza rinunciare ad altri aspetti delle loro prestazioni, come la durata, la sicurezza e la possibilità di riscolpitura e rigenerazione (Test di resistenza al rotolamento – etichetta europea – misura R15 secondo nel norme europee – condotti sulla dimensione 315/70R22.5 per Michelin X Multi Energy  Z e Michelin X Multi  Energy D, confrontati con i principali concorrenti sul mercato). Rispetto al modello Michelin X Multiway 3d, gli pneumatici Multi Energy consentono di ridurre il consumo di carburante di 0,9 litri / 100 km e le emissioni di 2,4 tonnellate ogni 100mila km.