Produzione | MagiCad Group

MagiCad per Revit: il primo software per progetti open Bim certificato Ifc4

MagiCad per Revit è il primo software di progettazione Mep al mondo ad aver ricevuto la certificazione Ifc4, uno standard per il Bim sviluppato da BuildingSmart. Sviluppato da MagiCad Group è usato in oltre 80 paesi nel mondo da migliaia di società.

MagiCad Group ha ricevuto il certificato Ifc4 Mep Reference Exchange per il suo software di progettazione Mep MagiCad per Revit, il primo al mondo a ricevere tale certificazione. L’Ifc4 è l’edizione più recente dell’Industry Foundation Classes (Ifc), uno standard aperto e neutrale per il Building Information Modeling, sviluppato dall’organizzazione internazionale BuildingSmart.

MagiCad Group | MagiCad 2022.1, rilasciato il 17 agosto 2021, è la prima versione certificata Ifc4 del software.

L’Ifc è il principale standard che consente lo scambio di informazioni tra diverse applicazioni software utilizzate nell’industria edilizia. Come tale, esso rappresenta anche una parte chiave dell’openBim, un approccio collaborativo e non proprietario che “estende i vantaggi del Bim migliorando l’accessibilità, l’utilizzo, la gestione e la sostenibilità dei dati digitali nel settore del patrimonio edilizio“, come definito da BuildingSmart. Grazie alla sua caratteristica interoperabilità, l’Ifc è un requisito ufficiale per i progetti governativi in molti paesi, in particolare nei paesi nordici.

La certificazione Ifc4 di MagiCad riguarda il Mep Reference Exchange (scambio di referenze Mep) e l’Ifc export (esportazione Ifc). Questo significa che i modelli Mep prodotti con MagiCad possono essere inclusi in un workflow collaborativo Bim con altre discipline di pianificazione che utilizzano software compatibili con l’Ifc4, in particolare per supportare il rilevamento delle interferenze e la risoluzione di problemi derivanti dalla geometria. MagiCad 2022.1, rilasciato il 17 agosto 2021, è la prima versione certificata Ifc4 di MagiCad.

Mikael Ekenberg | Responsabile Prodotti MagiCad Group

«Il nostro investimento dedicato allo sviluppo Ifc, iniziato nel 1997, è stato fruttuoso, sia per noi che per i nostri clienti. Essere in grado di soddisfare le richieste di oggi e del futuro relative all’esecuzione di progetti open Bim è essenziale quando si diviene un attore del mercato globale. I maggiori proprietari immobiliari si sono resi conto che le informazioni sono un bene prezioso che deve essere curato e protetto in modo che possa essere utilizzato e impiegato in futuro. In tale contesto l’Ifc ha un ruolo importante da svolgere e noi sosteniamo questo ruolo». (vb)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here