Produzione | Magnetti Building

Magnetti Green: focus sul modello di fabbrica a ciclo chiuso in edilizia

Portare competenza e know-how nel settore dell’edilizia contemporanea è l’obiettivo di Magnetti Building che ha organizzato il Magnetti Green, un evento tenuto in sede a Carvico, per mostrare il nuovo modello di fabbrica a ciclo chiuso che permette di eliminare la gestione degli scarti e recuperare le materie prime impiegate durante il processo produttivo, trasformandole da rifiuto in risorsa.

Magnetti Building ha organizzato un press tour presso la sua sede di Carvico con l’intento di mostrare il modello di fabbrica a ciclo chiuso, adottato dall’azienda, che consente di eliminare la gestione degli scarti in discarica e recuperare totalmente le materie prime impiegate durante il processo produttivo, trasformandoli da rifiuto in risorsa.

Magnetti Building | La sede di Carvico.

Con la realizzazione di questo evento, l’azienda ha voluto mostrare di essere pronta a nuove sfide, alla ricerca di soluzioni e tecnologie rispondenti alle moderne esigenze di risparmio energetico e impatto ambientale, nel pieno rispetto delle normative vigenti allo scopo di portare competenza e know-how nel settore dell’edilizia contemporanea.

Fabbrica a ciclo chiuso

Nello stabilimento produttivo di Magnetti Building ogni giorno si producono circa 30 tonnellate di scarti, principalmente blocchi di calcestruzzo derivanti da scarti di fine getto e fanghi provenienti dai lavaggi dei manufatti o degli impianti di produzione. Questi materiali fino a qualche anno fa venivano stoccati in un’area interna al sito, nella quale i blocchi erano frantumati e i fanghi lasciati asciugare, per poi essere caricati su automezzi e trasportati in una discarica esterna.

Magnetti Building | Scarti derivanti dai blocchi di calcestruzzo.

Da qui l’idea di realizzare una fabbrica a ciclo chiuso attraverso una progettazione impiantistica che, integrandosi con tutte le fasi produttive, considerasse ogni aspetto dei temi ambientali, dell’utilità di strategie economiche sostenibili e rispettose dell’ambiente, riducendo notevolmente sia la quantità sia la pericolosità dei rifiuti prodotti.

Razionalizzazione e riutilizzo degli scarti

La razionalizzazione e il riutilizzo degli scarti sono per Magnetti Building un obiettivo primario per ottenere un minor inquinamento ambientale, atmosferico, acustico, oltre a diminuire il traffico veicolare sia in termini di costi che di tempi di trasporto.

Ad avvalorare la posizione aziendale in termini di sostenibilità è anche la partnership con Innowee, l’innovativo progetto per il riciclo dei rifiuti provenienti dall’attività di costruzione e demolizione di edifici, sulla base di nuove formulazioni nella tecnologia dei geopolimeri, in termini di fattibilità economica, prestazioni e avanzamento tecnologico.