Produzione | Omron

Sensore termico Mems D6T e la sicurezza delle persone aumenta

Il sensore D6T 32x32 di Omron, con una nuova versione ultra grandangolare a 32x32 elementi, riesce a effettuare la misurazione di temperature fino a 200°C, in temperature ambiente di -10 -70°C anche in modalità contactless. I sensori termici Mems D6T di Omron sono basati su un sensore a infrarossi che misura la temperatura superficiale degli oggetti senza toccarli, utilizzando un rilevatore termopila che assorbe l’energia irradiata dall’oggetto target.

Omron Electronic Components Europe ha ampliato la gamma di sensori termici Mems D6T con una nuova versione ultra grandangolare a 32×32 elementi, che permette di raggiungere un campo di visione più ampio.

Omron | Sensore termico D6T.

Il sensore D6T-32L-01A opera in un campo di rilevamento di 90 gradi quadrati, e può quindi includere un’ampia area, come ad esempio un’intera stanza da un singolo punto. Questo sensore dalle elevate prestazioni permette la misurazione di temperature tra 0 e 200°C, in temperature ambiente di -10-70°C. Il D6T-32L è una delle tre nuove varianti del D6T presentate da Omron.

Le applicazioni in cui è richiesto un campo di visione più ristretto possono essere soddisfatte dalle versioni 1×8 D6T-8L-09H per la visuale di 54.5°x5.5° e4x4 D6T-44L-06H per la visuale di 44.2°x45.7°. Due dispositivi che consentono il rilevamento contactless di temperature tra 5 e 200°C in temperature ambiente di 5-45°C.

Rilevatore termopila Mems

I sensori termici Mems D6T di Omron sono basati su un sensore a infrarossi (IR) che misura la temperatura superficiale degli oggetti senza toccarli, utilizzando un rilevatore termopila che assorbe l’energia irradiata dall’oggetto target.

Incorporando in un contenitore estremamente compatto una termopila Mems all’avanguardia, un Asic (Application Specific Integrated Circuit) su misura, un microprocessore per l’elaborazione del segnale e dell’algoritmo, il D6T offre potenzialmente il rapporto segnale/rumore (Snr – Signal to Noise Ratio) più alto del settore.

Il dispositivo converte il segnale del sensore in un output di temperatura digitale fornendo un’immediata interfaccia a un microcontrollore. Il design compatto del D6T – solo 14x8x8.93 mm per la versione più grande a 32×32 elementi – lo rende particolarmente adatto per il rilevamento della temperatura in un’ampia gamma di applicazioni Internet-of-Things ed embedded.

Gabriele Fulco | European Product Manager Omron.

Gabriele Fulco |  European Product Manager Omron

«Le nuove aggiunte alla gamma dei sensori D6T aprono la strada a un’ampia varietà di nuove applicazioni. Dal rilevamento di temperature anomale sulla linea di produzione negli impianti industriali al monitoraggio del cibo e di altre temperature all’interno di una cucina, il D6T può dare un sostanziale contributo in termini di sicurezza, identificando potenziali problematiche prima che diventino rischi più gravi. Questo può salvare delle vite ma anche contenere i costi, permettendo una manutenzione preventiva e avviata tempestivamente. Il rilevamento delle persone resta un’ulteriore area di applicazione chiave e i nuovi sensori sono in grado d’individuare la presenza e la localizzazione delle persone in un determinato spazio, con prestazioni più accurate e affidabili che mai».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here