Artigianato | Lavoro

Osservatorio E-Work: cercasi artigiani, soprattutto impiantisti

Dall'Osservatorio dell'Agenzia del Lavoro E-Work emerge il dato che il mercato del lavoro fatica a trovare idraulici, elettricisti, manutentori e cablatori. Nei prossimi dieci anni saranno queste le professioni ad alta manualità più ricercate.
Paolo Ferrario | Amministratore Delegato E-Work.

L’Osservatorio E-Work, agenzia del lavoro operativa in Italia con 34 filiali, ha riportato il dato che le aziende italiane fanno fatica a trovare artigiani nel 25% dei casi. Si tratta di idraulici, cablatori, manutentori, elettricisti e periti. Questo nonostante le retribuzioni vadano da 25mila ai 40mila euro/anno.

Paolo Ferrario, amministratore delegato di E-Work

«(…) Per molti giovani i mestieri non sono ambiti perchè c’è un atteggiamento culturale che collega i lavori ad alta manualità a un disvalore. La grande tradizione artigianale italiana però non è destinata a scomparire e i lavori basati sul saper fare con le mani saranno quelli più ricercati del prossimo decennio al pari delle professionalità legate all’implementazione delle nuove tecnologie».

Impiantisti cercasi

E-work in questo momento ricerca su tutto il territorio nazionale 225 artigiani. Nello specifico: 65 periti elettronici ed elettrotecnici, 50 elettricisti, 45 idraulici, 30 manutentori di impianti di condizionamento, 20 manutentori idraulici impiantisti e 15 cablatori quadri elettrici

Se in linea con i requisiti richiesti, è possibile inviare il proprio curriculum alla mail: selezione_italia@e-workspa.it.