Produzione | Mirage

Pavimentazione Evo_2/e con posa sopraelevata

Grazie ai supporti portanti prefabbricati in polipropilene e a un peso di 47 kg/mq la posa sopraelevata di Evo_2/e consente di ridurre i carichi su balconi e solai permettendo l’ispezione degli elementi sottostanti al piano di calpestio e un intervento rapido senza onerosi lavori di muratura.

Per la posa sopraelevata di Evo_2/si utilizza una struttura di sostegno composta da supporti portanti prefabbricati in polipropilene, di tipo fisso, regolabile o autolivellante, che permettono la realizzazione di pose del piano finito da un minimo di 10 mm fino a un massimo di 100 mm.

Mirage | Pavimentazione Evo_2/e con posa sopraelevata

Con un peso di 47 kg/mq, Evo_2/e può essere posato su coperture piane consentendo di ottenere un carico ridotto su balconi e solai.
La posa sopraelevata (altezza massima di 100 mm) permette l’ispezione degli elementi sottostanti al piano di calpestio e un intervento rapido senza onerosi lavori di muratura.

COME SI POSA
http://youtu.be/p6KmW9LKL6g
Per la posa delle lastre 60×60 in 20 mm di spessore, in applicazione sopraelevata, si raccomanda una sopraelevazione massima del piano di calpestio non superiore a 10 cm.
Nell’ottica di mantenere i più alti standard qualitativi e garantire una sopraelevazione della sola piastrella in completa sicurezza, Mirage raccomanda l’utilizzo di un quinto supporto centrale 60×60 durante le operazioni di posa, in modo da distribuire correttamente le sollecitazioni imposte da carichi di varia natura al piano di calpestio.
È possibile posare lastre 60×60 in 20 mm di spessore ad altezze superiori ai 10 cmprevia applicazione, tramite incollaggio nella parte inferiore della lastra, di una rete in fibra di vetro, per sopraelevazioni fino a 30 cm, o un foglio di lamiera zincata, per sopraelevazioni fino a 50 cm. In questi due casi sono sufficienti 4 supporti per lastra.

Mirage | Pavimentazione Evo_2/e con posa sopraelevata

I formati 45×90, 30×120 e 60×120 in 20 mm di spessore sono ritenuti idonei per la posa su massetto, su ghiaia, su sabbia, su erba, o su supporti a un’altezza massima di 2 cm utilizzando 6 supporti per lastra in modo da distribuire uniformemente i carichi. Per una sopraelevazione compresa tra i 2 e i 10 cm è necessaria l’applicazione di una rete in fibra di vetro nella parte inferiore della lastra. Una sopraelevazione superiore ai 10 cm è vincolata all’applicazione alla parte retrostante della lastra di un foglio di lamiera zincata.

Il formato 90×90 in 20 mm di spessoreviene ritenuto idoneo per la posa su massetto, su ghiaia, su erba, o su sabbia: l’impiego del formato 90×90 in 20 mm è consentito per una sopraelevazione fino a 2 cm utilizzando 5 supporti per lastra.

Mirage | Pavimentazione Evo_2/e con posa sopraelevata

 Tutti i vantaggi della produzione Mirage

  1. Certificato Ecolabel che attesta un ridotto impatto ambientale del prodotto
  2. ingelivo, presenta un ridotto assorbimento d’acqua (solo lo 0,05%): le lastre non subiscono mutamenti nelle performance tecniche o danneggiamenti anche a basse temperature
  3. resistente agli sbalzi termici, da -50°C a +60°C mantiene inalterate le caratteristiche tecniche, estetiche e di durata del materiale nel tempo
  4. stabilità cromatica, i colori rimangono invariati nel tempo
  5. elevata resistenza ai carichi di rottura, la singola lastra sopporta più di 1000 kg di carico
  6. resistente al sale, il materiale presenta porosità quasi nulla e non viene danneggiato dello spargimento di sale nei periodi invernali
  7. facilità di pulizia, anche con idropulitrice senza che la superficie del materiale si danneggi
  8. inattaccabile da muffe, muschio e trattamenti verderame, rappresenta un ambiente inospitale per qualsiasi elemento vegetale
  9. facile da posare, squadrato e monocalibro, la rettifica del materiale ed il controllo computerizzato della squadratura garantisce il perfetto accoppiamento delle lastre per la posa
  10. removibile, ispezionabile e riutilizzabile, le lastre pesano soltanto 17 kg, sono quindi notevolmente più leggere dei materiali tradizionalmente impiegati per l’esterno
  11. antiscivolo (superficie strutturata R11), la struttura del materiale garantisce un’ottima aderenza e sicurezza pedonale sia in ambienti asciutti che bagnati.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here