Produzione | Jcb

Jcb celebra la terna n. 750.000

L'ultimo traguardo raggiunto da Jcb è la produzione della terna n. 750.000 presso lo stabilimento di Rocester. La terna venne ideata nel 1953 e ancora oggi è una delle macchine più diffuse nel settore del movimento terra. Il 750millesimo modello è un'edizione speciale dell’ultima versione della terna Jcb 3CX in allestimento completo e caratterizzata da una livrea esclusiva.

Jcb celebra la terna n. 750.000 uscita dalle sue linee di produzione: è stata prodotta dallo stabilimento Jcb di Rocester, nello Staffordshire, lo stesso in cui quasi 70 anni fa è stato costruito il primo esemplare di questo fortunato modello.

Lord Bamford | Presidente Jcb

Lord Bamford | Presidente Jcb.

«Alcuni dei miei primi ricordi d’infanzia sono proprio legati alle prime terne prodotte a Rocester, ed è quasi incredibile pensare di essere arrivati a costruirne 750.000. Ancora più incredibile è il fatto che la terna sia ancora oggi una delle macchine più diffuse al mondo nel movimento terra, quasi sette decenni dopo la produzione del primo esemplare. La sua popolarità è una concreta testimonianza della versatilità di questa macchina, il cui successo è destinato a continuare anche in futuro».

Nel 1953 il fondatore dell’azienda, Joseph Cyril Bamford Cbe, ideò la terna Jcb, una macchina che per la prima volta combinava una pala anteriore e un braccio escavatore posteriore.

Nel primo anno di produzione a regime, il 1954, furono prodotte solo 35 macchine; ci vollero poi più di 20 anni per raggiungere il traguardo dei 50.000 esemplari. Oggi, raggiunto questo nuovo storico traguardo, Jcb produce terne nel Regno Unito, in India, in Brasile e negli Stati Uniti.

Il 750millesimo modello è un’edizione speciale dell’ultima versione della terna Jcb 3CX in allestimento completo e caratterizzata da una livrea esclusiva.

Nonostante la sua maturità e lo sviluppo di nuove macchine e soluzioni competitive negli ultimi 67 anni, la terna rimane estremamente popolare in termini di vendite globali di macchine per le costruzioni, e l’iconica terna Jcb è da 19 anni la più venduta al mondo.

Jcb | Festeggiamento per la terna n. 750.000.

Storia della terna Jcb

La prima terna prodotta dall’azienda è stata la Jcb Mark I, e il suo concept innovativo ha letteralmente rivoluzionato il mondo meccanizzando numerosi lavori che in precedenza erano eseguiti manualmente. La macchina si sviluppò rapidamente con il lancio della successiva Hyddra-Digga nel 1956.

Entrambe queste prime macchine vennero prodotte nella livrea blu e rossa, e fu solo nel 1960, con il lancio della più pesante e potente Jcb 4, che il caratteristico giallo Jcb fece la sua prima apparizione.

La Jcb 3 entrò in produzione nel 1961, seguita dalla Jcb 3C nel 1963 e dalla Jcb 3CII nel 1967, un modello quest’ultimo che resistette particolarmente alla prova del tempo rimanendo in produzione per i successivi 13 anni.

Il 1980 fu l’anno di un’importante svolta con l’investimento di 24 milioni di sterline nel lancio della Jcb 3CX, una macchina tecnologicamente avanzata divenuta il simbolo della terna in tutto il mondo. Fu proprio il lancio di questa macchina, infatti, il vero catalizzatore della crescita delle vendite delle terne e di Jcb.

Arrivando ai giorni nostri, l’attuale generazione di terne implementa soluzioni come il dispiegamento automatico degli stabilizzatori su terreni irregolari, il sistema «Smooth Ride» di ammortizzazione del carico, la funzione «TorqueLock», che riduce il consumo di carburante nei trasferimenti su strada fino al 25%.