Turismo religioso | Finanziamenti regionali

Regione Sicilia: entro l’11 maggio le domande per piccoli interventi infrastrutturali

Lo stanziamento regionale è di 1,8 milioni di euro. Il contributo è determinato nella misura massima dell’80% del costo del progetto ed entro il limite massimo di 160mila euro per ogni singolo intervento. Oltre agli enti locali, possono partecipare università, consorzi regionali e istituti centrali dello Stato.

La Regione Sicilia ha lanciato l’avviso per la realizzazione di attività finalizzate all’istituzione di itinerari turistici dedicati all’ambito religioso del progetto di eccellenza «Culto & cultura, progettazione e realizzazione di itinerari per la valorizzazione del turismo religioso», previsto dall’art. 1, comma 1228, della legge 296/06.Turismo religioso

Lo stanziamento è di 1,8 milioni di euro e vuole favorire l’istituzione di reti tra gli operatori pubblici e privati. Tra gli scopi vi è la valorizzazione e la promozione di servizi di accoglienza e fruizione turistica, di attività di formazione integrativa e di approfondimenti tematici. Saranno finanziati piccoli interventi infrastrutturali tesi al miglioramento dell’accesso e delle strutture dedicate.
Possono accedere ai fondi gli enti pubblici territoriali, le amministrazioni locali e provinciali, le università, i consorzi regionali, gli istituti centrali dello Stato e i centri regionali e similari.
Il contributo previsto è determinato nella misura massima dell’80% del costo del progetto ed entro il limite massimo di 160mila euro per ogni singolo intervento.
Le domande per il bando devono essere presentate entro l’11 maggio.