Volteco | Barriera impermeabilizzante

Sistema atossico e pratico contro l’umidità di risalita

Triplizero è privo di solventi, inodore e pronto all’uso. Si presta alla risoluzione dei problemi di umidità di risalita sia in interni che in esterni, su muri in mattoni e muri in pietra. Di facile posa e rapida asciugatura, entra in profondità e garantisce la protezione idrorepellente delle superfici murarie.

Triplezero è un’emulsione cremosa a base di polimeri silanici-silossanici organo- modificati pronta all’uso, superidrofobica, atossica che permette di ottenere una barriera chimica creando uno scudo estremamente resistente all’umidità di risalita delle murature. TripleZero è un prodotto Volteco ed è adatto all’uso in interno ed esterni come efficace protezione idrorepellente delle superfici murarie.
I tre zero che proteggono la casa dall’umidità di risalita:

  1. Zero umidità: è uno scudo resistente all’acqua, consigliato nel trattamento dell’umidità di risalita.
  2. Zero tossicità: monocomponente privo di solventi, inodore, pronto all’uso.
  3. Zero problemi: è facile da installare, forte capacità di penetrazione in profondità delle superfici rivestite. Non necessita di pressione per l’iniezione, non serve speciale pompa.

L’umidità di risalita nelle murature è un fenomeno diffuso sia nelle abitazioni storiche sia di recente costruzione: l’evento si manifesta nelle murature in corrispondenza dei piani terreni o cantinati espandendosi sino ad altezze di alcuni metri oltre il livello del piano terra.
Questa forma di umidità è dovuta essenzialmente alla capacità dell’acqua di penetrare nei materiali di costruzione e di risalire verso l’alto attraverso i capillari (sottilissimi condotti) presenti nei materiali costituenti i muri stessi.
L’umidità di risalita può creare diversi problemi a livello estetico (odori o impatto visivo sgradevole) e igienico e, in mancanza di un adeguato intervento, danni strutturali e costi di manutenzione. Triplezero combatte in modo radicale l’origine del problema garantendone l’eliminazione.

Fase 1: i fori.

Dove si impiega

Per iniezione come trattamento contro l’umidità di risalita capillare delle murature in mattoni pieni, in sasso o roccia; per la protezione idrorepellente di murature in genere purchè porose, di calcestruzzo, pietra, tufo e legno.

I vantaggi

  • monocomponente privo di solventi, inodore, pronto all’uso;
  • indicato per l’uso interno ed esterno;
  • facile da installare;
  • veloce da applicare, non necessita di pressione per l’iniezione, non occorre una pompa d’iniezione;
  • penetra in profondità delle superfici rivestite;
  • non altera l’aspetto cromatico nella maggior parte delle applicazioni;ù
  • tempi di asciugatura rapidi grazie alla formulazione molto concentrata.
Doppia fila di fori nelle murature in pietra.

Come si applica

Triplezero è un sistema professionale e fai da te: bastano pochi passi per ottenere pareti sane e libere dagli attacchi dell’umidità di risalita.

  • Preparazione delle superfici.
    Eliminare le parti degradate o in fase di distacco, eliminare completamente con sabbiatura o energica spazzolatura efflorescenze e polvere in genere. Nel caso di efflorescenze molto evidenti procedere al lavaggio con una soluzione di acqua e acido cloridrico (1 l ogni 40 l d’acqua). Successivamente risciacquare e lasciare asciugare per alcuni giorni. Triplezero è pronto all’uso, mescolare bene prima dell’impiego e applicare uno strato uniforme sulle superfici asciutte con pennello, rullo o macchina airless. Si raccomanda una prova applicativa su una piccola superficie per determinare il consumo e valutare un eventuale modifica dell’aspetto cromatico.
Iniezione del prodotto.

Muri continui umidi a contatto con altre unita’. Dovendo trattare una porzione di muro umido comune a proprietà diverse, che non intendono eseguire il risanamento con Triplezero, è necessario isolare la porzione di muro trattata mediante la realizzazione di due fasce di iniezione verticali da eseguirsi alle estremità della zona da risanare, sino ad una quota tale da evitare bypassaggi di umidità dalle zone adiacenti.

Fondazioni a quote diverse. Qualora vi siano murature continue realizzate su fondazioni impostate a quote diverse, la realizzazione del cordolo iniettato con Triplezero, con funzione di sbarramento alla risalita capillare, dovrà mantenere la stessa distanza rispetto all’andamento del terreno del quale ne dovrà quindi seguire il profilo.

Angolo di edificio. Qualora si intenda trattare solo localmente uno spigolo di muratura (intervento parziale quindi sconsigliabile) è meglio prolungare il cordolo antirisalita capillare Triplezero per almeno 1 m lungo ambo i lati della zona da trattare.

Asciugatura rapida del prodotto già iniettato.
  • Perforare.
    Nel caso di muratura di mattoni perforare con fori diametro 12 mm fino ad una profondità che risulti entro i 5 – 6 cm dalla faccia opposta ad una distanza di 12 cm uno dall’altro. Il sistema più efficace è forare orizzontalmente lungo il corso della malta ad una quota di 15 – 20 cm al di sopra della quota del terreno.
    Nel caso di muratura in pietra non uniforme, eseguire due file di fori parallele, con doppia fila di fori del diametro di 12 mm per una profondità inferiore di 6 cm allo spessore del muro. Le due file parallele di fori saranno realizzate ad una distanza tra loro di 8 cm, l’interasse tra i fori di una stessa fila sarà di 12 cm ed i fori delle due file saranno sfasati tra loro di 6 cm in modo tale da ottenere un reticolo d’iniezione a fori alternati. Una volta eseguiti i fori, pulire mediante soffiaggio od aspirazione dei residui.
  • Iniezione di Triplezero.
    Procedere con l’inisezione del prodotto fino al riempimento a rifiuto del foro. Il consumo medio di prodotto è di 10 cc/m per ogni cm di spessore della muratura.
  • Stuccare.
    Dopo l’iniezione stuccare i fori con malta rapida Spidy 15. Dopo il trattamento contro la risalita capillare, per eliminare gli effetti dannosi dell’asciugatura dei sali, è necessario intonacare le pareti con intonaco antiumidità e antisale Calibro e finitura con rasante X-Lime .
  • Perforare.
    Nel caso di muratura di mattoni perforare con fori diametro 12 mm fino ad una profondità che risulti entro i 5 – 6 cm dalla faccia opposta ad una distanza di 12 cm uno dall’altro. Il sistema più efficace è forare orizzontalmente lungo il corso della malta ad una quota di 15 – 20 cm al di sopra della quota del terreno.
    Nel caso di muratura in pietra non uniforme, eseguire due file di fori parallele, con doppia fila di fori del diametro di 12 mm per una profondità inferiore di 6 cm allo spessore del muro. Le due file parallele di fori saranno realizzate ad una distanza tra loro di 8 cm, l’interasse tra i fori di una stessa fila sarà di 12 cm ed i fori delle due file saranno sfasati tra loro di 6 cm in modo tale da ottenere un reticolo d’iniezione a fori alternati. Una volta eseguiti i fori, pulire mediante soffiaggio od aspirazione dei residui.
Dopo il trattamento intonacare le pareti con intonaco antiumidità e antisale Calibro e finitura con rasante X-Lime .
  • Iniezione di Triplezero.
    Procedere con l’inisezione del prodotto fino al riempimento a rifiuto del foro. Il consumo medio di prodotto è di 10 cc/m per ogni cm di spessore della muratura.
  • Stuccare.
    Dopo l’iniezione stuccare i fori con malta rapida Spidy 15. Dopo il trattamento contro la risalita capillare, per eliminare gli effetti dannosi dell’asciugatura dei sali, è necessario intonacare le pareti con intonaco antiumidità e antisale Calibro e finitura con rasante X-Lime .

1 commento

  1. Ho problemi di umidità in una casa di 60 anni costruita in pietra .Risale dal pavimento.in attesa di vostre notizie distinti saluti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here