Home Tags Federcostruzioni

Tag: Federcostruzioni

Silvio Sarno
Consiglio superiore dei Lavori pubblici | Norme tecniche per le costruzioni

Atecap: norme tecniche, le novità per il settore del calcestruzzo

Dopo un iter difficile, la revisione delle norme tecniche per le costruzioni è stata approvata: ora si attende la pubblicazione del decreto ministeriale. Per Atecap nel testo vi sono note positive quali, per esempio, maggiore chiarezza delle disposizioni in relazione ai controlli.
Saie 2014 | Rapporto Osservatorio vendite macchine e impianti

Osservatorio macchine: da gennaio a settembre +11,6% di vendite rispetto al...

I dati di Federcostruzioni e quelli di Ascomac, Ucomesa-Anima e Comamoter-Federunacoma riferiscono di una «attesa con fiducia» per il 2015. Nel rapporto «Osservatorio vendite macchine e impianti» si parla dell’avvio di una nuova fase per il ciclo edilizio.
50° Saie | Forum di apertura

Inaugurato il 50° Saie: la voglia di ripartire condivisa da tutto...

Per le realtà imprenditoriali e professionali di categoria presenti al forum inaugurale è molta la voglia di «rammendare l’Italia». Al Governo la richiesta di intervenire su due temi urgenti: la messa in sicurezza del territorio concentrando le maggiori risorse e il mercato della casa con un intervento deciso sul sistema di tassazione.
Saie 2014 | Nuovi modelli costruttivi

50 anni e il rilancio delle costruzioni

L’edizione dei 50 anni del Saie ha un programma ambizioso: divenire luogo e momento cruciale per il rilancio dell’industria delle costruzioni. Come? Mettendo al centro dell’esposizione e del dibattito con professionisti, operatori e Governo le migliori soluzioni tecnologiche e le migliori strategie, anche politiche ed economiche, per affrontare le sfide dei nuovi modelli costruttivi a basso impatto ambientale, alta resistenza sismica, città intelligenti e salvaguardia del territorio.
Andil-Tbe | Assemblea nazionale

Di Carlantonio (Andil): «occorre un new deal per ricostruire l’esistente»

Il presidente dell’Andil da Napoli ha lanciato la proposta del piano «ricostruire l’esistente» come soluzione per un’efficace valorizzazione del patrimonio edilizio. Piano di riqualificazione che deve essere «sostenuto e incoraggiato dallo Stato».
Samoter | Federcostruzioni

Ascomac e Ucomesa: il sistema bancario aiuti la ripresa

L’export ha permesso la tenuta del comparto delle macchine e degli impianti per le costruzioni. Ora però occorre che si rivitalizzi il mercato edilizio del Belpaese attraverso mirate azioni di pianificazione.
Indagine Cresme | Mercato delle macchine

Federcostruzioni: al via un nuovo ciclo edilizio con il mercato guidato...

Lo studio del Cresme per Federcostruzioni ha evidenziato i primi segnali economici positivi del comparto e dati di vendita in crescita per la filiera delle macchine. Nei primi tre mesi dell’anno, +11,4% di appalti pubblici. Riaprono i cantieri: lo scorso anno ristrutturazioni per 113 miliardi, contro 50 miliardi delle nuove costruzioni. Alberto De Vizio ha ricordato la forza di Federcostruzioni: 100 associazioni, 3 milioni di addetti, 400 miliardi di giro d'affari.
Ance | Federcostruzioni

Buzzetti: «nel 2014 il calo è del 2,9%. Non c’è ripresa...

Presentato a Roma il rapporto sullo stato della filiera produttiva del settore delle costruzioni. Dal 2008 al 2012 perso un quarto della produzione, per un valore di 80 miliardi di euro. Il bilancio per l’anno che si sta concludendo prevede un calo del 4%. Le politiche abitative degli ultimi anni con una fiscalità punitiva «hanno trasformato il bene primario della casa in un sogno proibito».
Federcostruzioni | Assemblea degli associati

Fiducia alle imprese e no al Durt

Paolo Buzzetti, presidente di Federcostruzioni e Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria hanno chiesto al Governo un Piano straordinario da destinare a opere essenziali così da riallineare il nostro Paese agli standard europei. Buzzetti pronto a scendere in piazza se il Durt non dovesse essere cancellato al Senato.
Editoriale | Livia Randaccio

Crescita: se non ora, quando?

Mentre le istituzioni e le forze politiche sono bloccate da veti incrociati e non è riuscita la formazione di un nuovo governo, il potere d’acquisto delle famiglie italiane si è ridotto in 4 anni del 5% e l’imposizione fiscale è salita del 2,6%.