Home Tags Workinvoice

Tag: workinvoice

Punti di Vista | Fabio Bolognini, Co-Founder Workinvoice

Fine dei prestiti facili, come faranno le imprese?

Con la fine dei finanziamenti “facili” alcune aziende torneranno fragili, non riusciranno a onorare il debito con aggravio a carico della collettività. Grazie al fondo di garanzia, le banche negli ultimi due anni sono riuscite ad abbassare la rischiosità dei propri portafogli di crediti. Ma tutti gli osservatori si aspettano che nel 2022 il rischio Npl riprenda ad aumentare. Ne parla Fabio Bolognini, cofondatore di Workinvoice.
Punti di vista | Fabio Bolognini, Co-Founder Workinvoice

Aumento dei prezzi delle materie prime: impatto sulle pmi italiane,...

L’aumento dei prezzi delle materie prime e i ritardi nelle consegne a causa delle chiusure asimmetriche possono rallentare la ripartenza. Le imprese attualmente presentano due principali difficoltà: non riescono a mantenere i livelli di produzione per la scarsità di semilavorati e ritardi nelle consegne, oppure vedono i margini a rischio a causa dell’aumento dei costi di noli e commodity. Quali sono le soluzioni a disposizione delle Pmi italiane per risolvere tali problematiche?
Punti di vista | Matteo Tarroni, Ceo e Co-Founder Workinvoice

Embedded Finance: come gli avvenimenti stanno evolvendo le società di FinTech

La digitalizzazione ha reinventato interi settori, inclusa la finanza. Come nel 2008 la crisi e gli sviluppi tecnologici hanno portato alla nascita del FinTech, oggi la pandemia di Covid-19 e altri importanti fattori stanno portando all’evoluzione di quelle stesse società di FinTech nate a partire dal 2008. Si sta così sviluppato il concetto di Embedded Finance.
PwC Italia | Rapporto Fintech 2020

L’efficientamento della supply chain finance

Personalizzazione, velocità e digitalizzazione. Sono queste le carte vincenti delle imprese secondo l’ultimo Rapporto 2020 di Fintech sullo stato di salute di 364 aziende. Si tratta di imprese che hanno dimostrato di saper abilitare procedure più efficaci e capaci di adattarsi immediatamente al contesto che muta. Tra queste Workinvoice viene citata come esempio di abilitatore di nuovi strumenti per sbloccare la catena dei pagamenti.
Punti di Vista | Matteo Tarroni, fondatore Workinvoice

La riassicurazione di Stato sui crediti: una norma coraggiosa e di...

Per Matteo Tarroni, fondatore di Workinvoice, sono due i punti su cui è ancora necessario battersi: l’introduzione di norme che proibiscano alle grandi imprese capofiliera di vietare la cessione delle fatture e la richiesta alle grandi aziende di rispettare i tempi di pagamento verso le pmi. Per rendere il mercato più fluido e consentire alle imprese di ripartire monetizzando la liquidità che hanno in pancia, senza aggravare le posizioni debitorie.
Cribis – Workinvoice | Osservatorio sul Working Capital

Covid-19: impatto sul capitale circolante delle pmi

L’Osservatorio sul Working Capital realizzato da Cribis e Workinvoice su un campione di 84mila pmi con fatturato tra 2 e 50 milioni di euro stima un impatto sul capitale tra 10 e 19 miliardi di euro per i prossimi 3 mesi, a causa dell’emergenza Coronavirus. Secondo Crif Ratings il fabbisogno finanziario per tutto il 2020 sarà di oltre 45 miliardi. I settori più colpiti quelli del commercio all’ingrosso, manifattura, tessile ed abbigliamento, turismo. Le regioni più colpite Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna.
Punti di Vista | Matteo Tarroni, co-founder e ceo Workinvoice

Collaborazione tra banche e Fintech, un trend irreversibile

Le banche italiane sono su un piano inclinato a causa della drammatica riduzione della redditività. L’adozione di advanced analytics e di strumenti digitali possono essere la spinta necessaria per ridare slancio all’industria bancaria italiana. La strada maestra è quella della collaborazione e a fare da driver sono i nuovi modelli di consumo, tecnologie dirompenti e normativa. Il ruolo delle Fintech esposto da Matteo Tarroni, ceo Workinvoice
Punti di Vista | Fabio Bolognini, Co-Founder Workinvoice

Gli effetti positivi e negativi del credit-crunch sulla gestione delle pmi

Lo spunto per una lettura più accurata di diversi aspetti economici e finanziari viene offerto dall’ultimo rapporto pubblicato dalla Banca d’Italia per le Economie Regionali. Fabio Bolognini, co-founder di Workinvoice parla dell’invoice trading come soluzione veloce e sicura, un servizio a cui ricorrono centinaia di pmi per assicurarsi una migliore gestione del capitale circolante e in ultima analisi un accesso veloce e flessibile a fonti di liquidità.
Punti di Vista | Fabio Bolognini, Workinvoice

Accesso al credito bancario:  una soluzione è la finanza digitale

Workinvoice è il primo mercato online di invoice trading in Italia, operativa dal 2015 e oggi partner Cribis (gruppo Crif). Fabio Bolognini, Chief Risk Officer, si esprime in merito ai dati pubblicati dalla Banca d’Italia sulla contrazione che prosegue e considera il Fintech come risolutivo della stretta del credito bancario che penalizza le pmi italiane. La finanza alternativa e digitale compensa la carenza di credito fornito dal canale bancario in tutti i casi dove il rischio è giudicato percorribile.