Città | Milano

Pubblicata la variante urbanistica del progetto Milano Santa Giulia

La pubblicazione da parte del Comune di Milano della variante urbanistica del progetto Milano Santa Giulia costituisce, per Risanamento spa, un grande passo verso l’inizio dei lavori di bonifica e la realizzazione del quartiere di 1.100.000 mq, in cui sorgerà anche l’arena per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

Il Comune di Milano ha pubblicato la proposta di variante urbanistica del progetto Milano Santa Giulia. Per Risanamento spa si tratta di un passaggio importante che consolida gli accordi e le intese tra il comune di Milano e la società rispetto allo sviluppo di un progetto chiave per la città.

Una volta approvato il piano operativo di bonifica e conseguentemente ottenuta l’autorizzazione urbanistica dalla Regione Lombardia, che auspicabilmente arriverà entro la fine dell’anno in corso, il Gruppo darà l’avvio alle attività di bonifica dei suoli e alla successiva realizzazione delle opere di urbanizzazione.

Il Gruppo si occuperà dapprima di sviluppare la parte di quartiere in cui sorgerà l’Arena che durante le Olimpiadi Milano-Cortina 2026 ospiterà 16.000 persone e per la quale sono già state avviate le attività preliminari.

Davide Albertini Petroni | Direttore Generale Risanamento spa.

Davide Albertini Petroni | Direttore Generale Risanamento spa

«Tra pochi anni Milano ospiterà uno dei più importanti eventi sportivi a livello internazionale quali sono le Olimpiadi e Milano Santa Giulia è destinata a essere un polo attrattivo chiave non solo in occasione di tale evento, ma anche per il futuro dei cittadini e per Milano. Siamo consapevoli dell’importanza di questo evento di portata mondiale e stiamo già preparandoci all’avvio delle attività operative che ci auspichiamo possano iniziare nei primi mesi del prossimo anno. La pubblicazione della variante urbanistica da parte del Comune di Milano è un passo necessario e propedeutico all’ottenimento dell’approvazione della Regione Lombardia».

Il progetto di Milano Santa Giulia si sviluppa su una superficie complessiva di 1.100.000 mq e prevede la realizzazione di 650.000 mq edificabili di cui circa un terzo già realizzati, per il 60 % dedicati alla residenza oltre a una zona di retail urbano a servizio del quartiere e un parco pubblico di oltre 330.000 mq.

Sono inoltre previste due macro-zone: l’area sud, in gran parte già realizzata che ospita un quartiere residenziale di circa 1400 alloggi con un grande parco attrezzato, un asilo, una zona retail e un business center (dove sorge la sede di Sky), e l’area nord che comprende circa 385.000 mq di lotti edificabili privati, di cui il 55% a uso residenziale, il 20 % a uso commerciale, il resto a uso terziario. (vb)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here