Produzione | Antivibranti

I nuovi ganci antivibranti dBred e la gamma Bsw di Edilteco

La nuova serie di ganci antivibranti dBred Foam in metallo e materiale elastomerico per l’attenuazione della trasmissione delle vibrazioni sviluppano prestazioni importanti grazie all’elastomero realizzato in Regufoam prodotto da Bsw. Ideati in versione per le strutture a secco e predisposti per facilitarne l’inserimento nelle strutture metalliche, sono utilizzabili, nella varietà multiuso, anche per la sospensione di tubazioni, macchinari e impianti.

Intervenire con sistemi antivibranti su macchinari e impianti connessi alle strutture di un edificio equivale a impedire la propagazione per via solida di fastidiose vibrazioni responsabili di rumori molesti, infatti un sistema smorzante risulta efficace solo se riduce la frequenza di risonanza a valori inferiori rispetto a quella del disturbo prodotto dal macchinario.

Antivibranti DBred Edilteco

Realizzare sistemi antivibranti (il cui range di applicazione è assai ampio e contempla tanto l’isolamento di coperture e passaggi carrabili quanto la realizzazione di blaster antivibranti per sedi ferroviarie) presuppone non soltanto una puntuale progettazione ma anche e soprattutto una profonda conoscenza dei materiali utilizzati.

I nuovi ganci antivibranti dBred. Studiati appositamente per i controsoffitti acustici a lastre e per la sospensione di macchinari, tubazioni e condotte d’aria i ganci antivibranti dBred sono idonei a creare sistemi con frequenza naturale di risonanza (8, 9,5 12 o 17 Hz) in funzione dello spessore dell’elastomero antivibrante.
L’isolamento dalle vibrazioni aumenta al ridursi della frequenza di risonanza e quindi all’incremento dello spessore del prodotto in questione.
I supporti dei ganci dBred Foam sono in acciaio zincato e gli elastomeri sono in schiuma poliuretanica ad alta qualità prodotta da Bsw con marchio Regufoam.Le preincisioni consentono di piegare a varie altezze (con le mani e senza sforzo) le staffe così da ottenere il tipo di sospensione desiderata. I ganci Edilteco si adattano con facilità alle strutture con cui devono interagire.

DBred | Antivibrenti Regupol E48

Gamma antivibranti Bsw | Regupol. I materiali elastomerici Regupol sono composti da elementi in gomma Sbr e Nbr e grazie alla combinazione di granuli, fibre e polvere di gomma si ottengono sei diversi elastomeri capaci di rispondere alle esigenze del mercato. L’assortimento di gamma consente l’utilizzo in un’ampia fascia di carichi. Oltremodo performanti i materiali Regupol si differenziano l’uno dall’altro tanto per pressione di esercizio quanto per rigidità dinamica e offrono soluzioni vantaggiose dal punto di vista economico.

Regufoam. Gli elastomeri Regufoam sono costituiti da schiume poliuretaniche. Alla stregua dei materiali Regupol sono stati progettati per essere utilizzati in diversi intervalli di carico. Gli spessori standard sono di 12 e 25 mm e le combinazioni relative di 37 e 50 mm coprono un ampio spettro di frequenze naturali di sistema (sino a 8 Hz). L’impiego dei poliuretani nel corso di molti anni ha portato a consolidarne l’efficacia nell’isolamento dalle vibrazioni. Gli elastomeri Regufoam rappresentano un’alternativa ai materiali Regupol.

DBred | I pendini Foam

Campi di applicazione

  • isolamento acustico ai rumori impattivi per massetti ad alta sollecitazione
  • isolamento acustico dalle vibrazioni dei macchinari
  • isolamento degli edifici dalle vibrazioni
  • isolamento delle sedi di alloggiamento dei binari

Michele Chiarato | Responsabile divisione dBred Edilteco
«La mission aziendale si compie garantendo efficienza e sicurezza e questo è possibile soprattutto grazie alla semplicità di messa in posa esclusiva dei sistemi dBred. Proteggere gli edifici, e chiunque li abiti, dai rumori molesti è oggi una priorità. Così come prestare maggiore attenzione ai disagi provocati dalle vibrazioni di cui perlopiù, al pari dei passi carrabili o ferroviari, risultano responsabili gli impianti e i macchinari connessi alle costruzioni. Il mercato dei sistemi antivibranti è in netto incremento e molto si deve a una presa di coscienza sempre più diffusa: se soltanto ieri difendersi dalle vibrazioni sembrava un’impresa inaffrontabile oggi scongiurarne gli effetti deleteri è possibile e auspicabile. Fra l’altro esiste una soglia di tollerabilità alla pressione sonora stabilita per legge (dpcm 5/12/97 – Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici) oltre la quale non è opportuno avventurarsi».

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here