Impenditorialità | Impegno etico

Finanza.tech cambia ragione sociale e diventa società benefit

La fintech con sedi a Salerno e Milano completa il suo riassetto societario, cambiando la ragione sociale della holding di gruppo e trasformando la sua forma giuridica in società benefit.

Finanza.tech, financial enabler che, grazie alla sua piattaforma digitale e la gestione dei dati evoluta, permette alle aziende di dialogare in ambito finanziario con banche, investitori e altri enti in modo tempestivo, semplice e flessibile, ufficializza il suo progressivo riassetto societario cambiando ragione sociale e diventando società benefit.

Dopo un anno e mezzo di forte sviluppo e crescita, sia in termini di fatturato sia di numero di dipendenti, la precedente holding operativa del gruppo, Holding.tech spa, cambia ragione sociale in Finanza.tech sap, per uniformarsi al nome del brand che da quasi due anni è unico punto di riferimento per clienti, partner e stakeholder.

Il riassetto non si limita al cambio di ragione sociale: Holding.tech si è fusa per incorporazione con Finanza.tech srl, società del gruppo che deteneva tutti gli asset tecnologici del gruppo ora all’interno di Finanza.tech spa.

La nuova holding cambia, inoltre, forma giuridica in società benefit (sb) diventando di fatto Finanza.tech spa sb. Questo sancisce un forte impegno dell’azienda nel prestare attenzione, non solo al profitto, condizione fondamentale per far svolgere a qualsiasi impresa il suo ruolo nella nostra società di generatrice di valore, ma anche a contribuire con parte dell’utile a tematiche di natura sociale.

L’impegno sarà principalmente volto alla società civile, con supporto ancora maggiore alle associazioni che aiutano le comunità in cui opera distribuendo valore e utile agli azionisti, al Paese e alle persone.

È un cambiamento molto importante questo che, se da una parte attesta un impegno continuo dell’azienda nel sostenere il tessuto imprenditoriale del nostro Paese, dall’altra rientra perfettamente nel nuovo contesto socioeconomico italiano.

Proprio qualche settimana fa il ministero dello Sviluppo economico ha firmato un decreto attuativo per la promuovere la costituzione o trasformazione in società benefit di imprese presenti in Italia: la misura mette a disposizione complessivamente 10 milioni euro per sostenere le imprese che accolgono gli asset del modello di società benefit quali enti che integrano la propria strategia di profitto con una forte attenzione agli aspetti sociali e ambientali.

Nicola Occhinegro | Ceo e fondatore di Finanza.tech.

Nicola Occhinegro | Ceo e fondatore di Finanza.tech.

«Già da tempo Finanza.tech aiuta con donazioni alcune associazioni no profit territoriali come Ipotenusa MarinaÈ un’azione che, come imprenditore, ho sempre perseguito. Credo sia importante restituire alle comunità in cui si opera parte del valore generato. Siamo tra le pochissime realtà nel nostro mercato, oltre a Doorway, ad aver cambiato la nostra forma giuridica in società benefit. Con questo passo vogliamo formalizzare il nostro impegno, non solo come imprenditore, ma come azienda, in modo che l’interesse e l’attenzione verso l’ambiente e la società diventino una vocazione per tutti, dal primo all’ultimo dipendente».