Professioni edili | Digitalizzazione

Norma Uni 11337-7 sulle competenze dei professionisti Bim

La norma Uni 11337-7 è un ulteriore passo verso la digitalizzazione del processo di progettazione, costruzione e gestione del costruito definendo i requisiti relativi all'attività professionale del gestore dell'ambiente di condivisione dei dati (Cde manager); gestore dei processi digitalizzati (Bim manager); coordinatore dei flussi informativi di commessa (Bim coordinator); operatore avanzato della gestione e della modellazione informativa (Bim specialist).

È stata Pubblicata la norma Uni per la qualifica delle competenze Bim riconoscendo la certificazione come titolo professionale ai sensi della legge 4/2013 sulle professioni non organizzate.

Questa norma è un ulteriore passo verso la digitalizzazione del processo di progettazione, costruzione e gestione del costruito definendo i requisiti relativi all’attività professionale del gestore dell’ambiente di condivisione dei dati (Cde manager); gestore dei processi digitalizzati (Bim manager); coordinatore dei flussi informativi di commessa (Bim coordinator); operatore avanzato della gestione e della modellazione informativa (Bim specialist).

Icmq dal 2016, con un proprio schema sviluppato secondo i principi della Iso Cei 17024 e con il coinvolgimento di università ed esperti del settore certifica le competenze Bim dei professionisti.

Con la pubblicazione della norma interviene la possibilità di avere una certificazione rilasciata in conformità a una norma nazionale e con l’accreditamento di
Accredia, che consentirà alla certificazione di essere riconosciuta come titolo professionale ai sensi della legge 4/2013 sulle professioni non organizzate.

Come già nella bozza in inchiesta pubblica, anche la norma Uni non descrive chiaramente i metodi e tempistiche di esame, i criteri di valutazione e punteggio né i requisiti per il mantenimento e durata della certificazione stessa.

Nel recepire i requisiti della norma Icmq ha inserito nel proprio regolamento tecnico tutte le indicazioni relative ai requisiti di ammissione e modalità di esame, in modo che la verifica di Accredia possa convalidare tale metodologia per renderla di
riferimento per le certificazioni rilasciate in ambito nazionale.

Le certificazioni degli esperti Bim rilasciate da Icmq prima della pubblicazione della norma resteranno comunque valide fino a naturale scadenza, ma potranno anche essere adeguate al nuovo schema sostenendo un esame ridotto, con lo scopo
di verificare solo i nuovi ambiti di conoscenza introdotti dalla norma Uni. La rete di organismi di valutazione (OdV) qualificati da Icmq è già operativa per svolgere gli esami di certificazione secondo la Uni 11337-7.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here