Produzione | Neopor Basf

Lastra isolante derivata da materie prime rinnovabili

Per la riqualificazione energetica dell’Istituto Prealpi di Saronno, eseguita da Rete Irene, utilizzata la nuova lastra Reverso de L’isolante, totalmente derivata da materie prime rinnovabili secondo il metodo Biomass Balance di Basf. Installato un sistema a cappotto termico, coibentata parte della copertura e sostituzione dei serramenti esistenti con nuovi infissi termicamente performanti.

Reverso de L’isolante è la nuova lastra derivata da materie prime rinnovabili secondo il metodo Biomass Balance di Basf. La lastra Reverso è stata efficacemente utilizzata per la riqualificazione energetica dell’Istituto Prealpi di Saronno.

Il cantiere

Il cantiere per la riqualificazione energetica della scuola è stato avviato lo scorso giugno da Rete Irene attraverso l’azienda TermoIsover-Ind, grazie anche alla possibilità di cessione del credito previsto dal Decreto Crescita per le scuole paritarie oltre che per quelle pubbliche.

L’intervento consiste principalmente nell’installazione di un sistema a cappotto termico, la coibentazione di parte della copertura e nella sostituzione dei serramenti esistenti con nuovi infissi altamente performanti.

Il nuovo involucro avrà un sistema a cappotto Etics, prodotto da Ivas, il cui materiale isolante, di spessore 12 cm, sarà Reverso. Questo prodotto de L’isolante, è un pannello ecologico interamente derivato da materie prime rinnovabili secondo il metodo Bmb (Biomass Balance) di Basf, che permette di risparmiare risorse fossili e ridurre le emissioni di gas ad effetto serra.

Manuel Castoldi | Presidente Comitato di Gestione Rete Irene.

Manuel Castoldi | Presidente Rete Irene

«Utilizzare come pannello coibente un materiale innovativo e profondamente rispettoso dell’ambiente come Reverso è un forte segnale di come sta cambiando il settore e di quale attenzione concreta c’è effettivamente, da parte dei cittadini, su temi ambientali ed energetici. Un cantiere di circa 6 mesi che vuole essere un esempio pilota per il territorio lombardo».

Materiali isolanti Reverso

Reverso è una gamma di materiali isolanti prodotti esclusivamente con l’utilizzo di materie prime derivate da fonti rinnovabili. L’istituto Tüv Süd di Monaco certifica la provenienza delle materie prime, il loro reale impiego nel processo produttivo ed il loro utilizzo negli impianti di trasformazione.

La materia prima derivata da fonti rinnovabili è allocata con il metodo del bilancio di biomassa da Basf, processo certificato da ente di parte terza Redcert. Si ottengono così isolanti con prestazioni finali garantite e, contemporaneamente, si riduce sensibilmente l’impatto ambientale dei materiali impiegati. La gamma Reverso soddisfa infatti tutti i requisiti per l’applicazione a cappotto dettati dalla normativa in vigore per i prodotti certificati Etics.

Lastra Reverso di Basf.

Approccio Biomass Balance

L’approccio Biomass Balance è un innovativo processo applicato da Basf. Il principio alla base del procedimento è semplice: dai rifiuti organici o oli vegetali, che ogni anno vengono accumulati, si producono bio-gas o bio-nafta.

Queste materie prime rinnovabili si sostituiscono alle materie fossili nella produzione di sostanze chimiche. Quando un cliente richiede un prodotto Biomass Balance, il necessario quantitativo di materie prime di origine fossile, utilizzate all’inizio del processo di produzione, viene sostituito da un quantitativo equivalente di materie prime rinnovabili.

Il prodotto Biomass Balance è identico al suo corrispondente fossile evitando lunghi e costosi processi di specificazione. Grazie all’approccio Biomass Balance è possibile limitare l’utilizzo di risorse fossili e ridurre fino all’80% le emissioni dei gas a effetto serra.