Home Tags Recupero

Tag: recupero

Saie 2024 | Saie Lab 8 maggio 2024

Saie Lab. Il programma della seconda tappa a Firenze

A Firenze l’8 maggio avrà luogo la seconda tappa dei Saie Lab su riqualificazione, risanamento e restauro degli edifici storici. Qui il programma ufficiale e il link per registrarsi

Gruppo Building. Architettura dinamica per un complesso residenziale a Varigotti

Il nuovo progetto del Gruppo Building, nel comune di Finale Ligure, vedrà la costruzione di esclusive unità abitative affacciate sul lungomare di Varigotti, al posto dell’ex Hotel Plaza. L’intervento prevede anche la riqualificazione urbana del parcheggio antistante, che diventerà un giardino aperto al pubblico
Materiali | Applicazione | Mercato San Lorenzo e Sant'Ambrogio, Firenze

FMG Marmi e Graniti. Rinnovare nel rispetto storico

Un lavoro corale, quello di S+S Studio, Comune di Firenze e Soprintendenza, per riqualificare i due Mercati nel pieno rispetto dei valori storici e della tradizione e reinterpretare nel contempo lo spazio, proiettandolo nel futuro.
Predaia (TN) | Nuova sede Alpenos

Legno per un recupero funzionale e simbolico

A poco piĂą di 15 anni dalla sua fondazione, Alpenos, che dal 2006 si occupa di progettazione e costruzione di edifici in legno, ha una nuova casa. Dopo il cambio di immagine e il debutto pubblico del suo nuovo marchio commerciale, la societĂ  di Predaia ha spostato le sue attivitĂ  produttive in una sede appositamente costruita nella frazione di Segno, in Val di Non
Edilizia residenziale | Recupero a Rovigo

Rinnovo di una villa degli anni ’50, tra ristrutturazione e restauro

Il progetto di riqualificazione ha mantenuto alcuni elementi di forza dell’edificio: il laterizio a vista in facciata, alcune modanature decorative, la forma della copertura, la dimensione e la posizione delle forometrie. Sono stati invece realizzati un nuovo distributivo interno e l’aggiunta di un piccolo volume sovrapposto alla terrazza esistente.
Costruire in Laterizio | #Conservazione e #Riuso

Progetto di continuità: il laterizio nell’integrazione dell’antico

Un’indagine dedicata all’impiego delle tecniche connesse al laterizio nella conservazione e nel riuso degli edifici storici tracciata attraverso un’analisi di esperienze condotte in Italia nel passaggio tra XX e XXI secolo.
Edilizia Storica | Milano

Restauro e valorizzazione di Palazzo Reina

Per lunghi anni di proprietà pubblica, Palazzo Reina ritorna al suo originario splendore grazie a un prezioso intervento di restauro che restituisce alla città di Milano un pezzo della sua storia e nello stesso tempo offre alle insegne della moda e del design un’ulteriore opportunità di avere un posto centrale nel Quadrilatero della Moda milanese con ampie vetrine su via Bagutta, ben visibili da Monte Napoleone, sulla corte interna e sull’esclusivo giardino retrostante. La nuova autorimessa interrata è stata realizzata in corrispondenza dell’intero fabbricato del civico n. 10. Per consentire lo scavo è stato necessario realizzare preliminarmente delle barriere perimetrali con micropali che sono state oggetto di uno specifico progetto costruttivo.
30° Edizione | Lingotto Fiere-Oval-Torino

Restructura: a Torino dal 16 al 19 novembre

A Torino dal 16 al 19 novembre all’Oval del Lingotto Fiere c’è il salone dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio.
Secco Sistemi | Ambasciata del Belgio a Roma

Sistemi di facciata e serramenti in corten

Il progetto di LC Architettura ha previsto la riorganizzazione degli uffici dell’ambasciata attraverso il restauro e l'ampliamento dell'edificio rustico dell’800. Gli edifici esistenti sono stati ristrutturati integralmente, sia dal punto di vista funzionale che strutturale, anche in termini di miglioramento sismico e impiantistico e il nuovo volume è stato realizzato in Corten e vetro. Sono tre i sistemi Secco Sistemi impiegati: Ebe65, Os2 65, 4f2.
Edilizia storica | Recupero e Ristrutturazione Ca’ Bottacin, Venezia

Ventilazione naturale in copertura e stabilitĂ  dei coppi

L’intervento su Ca’ Bottacin, edificio vincolato dalla Soprintendenza, era necessario perché i prospetti dell’edificio presentavano distacchi superficiali e ammaloramenti e i manti di copertura in coppi erano soggetti a danneggiamento, a fenomeni di scivolamento degli elementi e infiltrazioni. I lavori sulla copertura, con utilizzo della tecnologia Aercoppo, hanno quindi riguardato la stabilità strutturale, la tenuta del pacchetto di copertura e la ricostruzione del manto.