Home Punti di Vista

Punti di Vista

Punti di Vista | Paola Marone, Presidente Federcostruzioni

Bonus in edilizia, necessaria quarta cessione dei crediti

Paola Marone, presidente Federcostruzioni: «È necessario da un lato liberalizzare il meccanismo della cessione del credito e dall’altro puntare senza indugi su un sistema di qualificazione delle imprese. Poichè questi cantieri utilizzano soldi pubblici si deve procedere di conseguenza: le imprese devono dimostrare che sono strutturate attraverso le attestazioni Soa».
Punti di Vista | Ing. Angelo Marinelli, amministratore Cam spa

Caro materiali: quale destino per gli appartamenti in costruzione?

Angelo Marinelli, amministratore Cam spa: “... Su Roma cantieri in stallo, gli aumenti non possono essere scaricati sulle imprese. Gli acquirenti adesso sollecitano le consegne ma le difficoltà insorte nel reperire alcuni materiali non consentono di rispettare la programmazione prevista. In assenza di una nuova misura del governo, la sentenza del Tar della Campania 2117/2022 ha stabilito che sarà possibile impugnare da subito i bandi che contengono prezzari non aggiornati, interrompendo almeno in futuro la necessità di dover procedere alla realizzazione di opere e servizi senza una effettiva copertura dei costi".
L'intervista | Tiziano Pavoni, Presidente Ance Lombardia

Per rinsaldare l’edilizia occorrono subito soluzioni concrete a sostegno delle imprese

Tiziano Pavoni, presidente Ance Lombardia: "... È necessario che emergano a breve soluzioni concrete a livello nazionale per aiutare le imprese a superare questo durissimo periodo. Nel medio periodo, speriamo si possa tornare con serenità a guardare alla messa a terra del Pnrr e alla realizzazione delle opere delle Olimpiadi invernali 2026, perché anche queste opportunità, in questo momento, appaiono difficilmente concretizzabili".
L’intervista | Ing. Massimo Angelo Deldossi, Presidente Ance Brescia

Il Bresciano ha l’edilizia nel dna: il mondo del lavoro ne...

Ing. Massimo Angelo Deldossi, presidente di Ance Brescia: "Lo sviluppo del settore non dipende dalle sole imprese, ma da ogni ingranaggio del sistema. Tutte le rotelle devono incastrarsi perfettamente ed essere in sincronia con le altre per funzionare correttamente. Le imprese, i professionisti, i cittadini, possono impegnarsi, fare la propria parte, ma senza gli strumenti e un reale supporto per lo sviluppo solido del mercato, ogni sforzo sarà sprecato e inutile".
L’intervista | Carlo Beltrami, Presidente di Ance Cremona

Edilizia motore del Pil? Se c’è la collaborazione del governo e...

Carlo Beltrami, presidente di Ance Cremona: "Nel medio periodo vedo la possibilità di proseguire nell'incentivazione fiscale delle opere di efficientamento degli immobili al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini e il risparmio energetico e auspico la collaborazione del Governo affinché i prezzi dei materiali, delle attrezzature e dell’elettricità ritornino a livelli sostenibili per le imprese e le industrie in breve tempo. La filiera dell’edilizia così può essere il motore che trascina il Pil del nostro paese".
L'intervista | Massimo Colombo, Presidente Ance Varese

Opportunità per l’edilizia? I comuni diano seguito alla sfida sulla rigenerazione...

Massimo Colombo, presidente Ance Varese: "... occorre sollecitare i Comuni perché diano applicazione agli adempimenti previsti dalla Legge sulla Rigenerazione Urbana, vera prospettiva del settore anche per evitare un vuoto temporale pericolosissimo dopo i lavori licenziati con il Pnrr e passata la stagione dei bonus fiscali. In prospettiva vedo positivo ma con diversi ostacoli e incognite pericolose, basti dire che alcuni nostri associati ci hanno segnalato che le ultime iniziative legislative sul Superbonus, li hanno costretti, dopo aver assunto nei mesi scorsi, a mettere una parte di manodopera in cassa integrazione, assurdo!".
L'Intervista | Francesco Molteni, Presidente Ance Como

“Domanda in crescita per l’edilizia comasca ma il contesto rimane caotico”

Francesco Molteni, Presidente Ance Como: "... nel breve periodo, gli operatori del mercato saranno chiamati a un grande sforzo per soddisfare la domanda di lavoro legata ai bonus (che hanno scadenze note) e ai lavori del Pnrr della cui mole forse non ci si rende conto appieno. Per il medio periodo, le previsioni sono più complicate: immagino ci sarà un’onda lunga di tutta questa domanda di lavori, ma la spinta a cui assistiamo nella congiuntura attuale temo sarà difficilmente replicabile".
L'intervista | Sergio Piazza, presidente Ance Lecco Sondrio

Olimpiadi di Milano-Cortina, un appuntamento che può contribuire a muovere l’edilizia...

Sergio Piazza, presidente Ance Lecco Sondrio: "Nell'attuale situazione di criticità fare previsioni è impossibile ma il Pnrr costituisce un’opportunità straordinaria per colmare i gap infrastrutturali del nostro Paese. E poi ci sono le Olimpiadi di Milano-Cortina: un altro appuntamento che può indubbiamente contribuire a muovere l’edilizia lombarda.
L'intervista | Vanessa Pesenti, Presidente Ance Bergamo

Le nostre imprese fondamentali per l’utilizzo delle risorse del Pnrr

Vanessa Pesenti, presidente di Ance Bergamo, "I dati confermano nel breve e medio periodo un trend di crescita, che non deve farci tuttavia dimenticare la necessità di avere una risposta rapida e certa alle criticità che continuiamo a denunciare. Le nostre imprese sono fondamentali per l’utilizzo delle risorse del Pnrr, ma devono essere messe in grado di poter lavorare correttamente, vedendosi riconosciuto il giusto compenso e liberandoci una volta per tutte dalla burocrazia inutile". 
Punti di Vista | Enzo Pelle, Segretario Generale Filca-Cisl

Prezzari in edilizia, ecco come sbrogliare la matassa

Il segretario generale di Filca Cisl commenta il decreto Prezziari pubblicato in Gazzetta il 16 marzo. «Bisogna subito pensare a un sistema digitalizzato per avviare in tempi rapidi un processo trasparente, tracciabile e con criteri comparabili, a cui tutti possano partecipare per costruire un prezzo reale di mercato. Sui prezzi è necessario costituire un partenariato pubblico/privato che consenta di combinare, nel migliore dei modi e al giusto prezzo, gli elementi quantitativi e quelli qualitativi».