Produzione | Gruppo Boero

Premium Partner del Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai

Gruppo Boero ha partecipato attivamente alla realizzazione del Padiglione Italia, all’Expo Dubai. Sono state oltre 17mila i litri di vernici ad alta tecnologia e finiture create ad hoc per il Padiglione Italia. Ha dipinto tra interni e esterni oltre 13.000 mq di superficie dimostrando al mondo l’eccellenza Made in Italy capace di contribuire alla creazione della bellezza attraverso il colore.

L’Expo 2020 Dubai ha aperto le porte il 1 ottobre scorso e rimarrà aperta al pubblico fino al 31 marzo 2022. si tratta della  prima Esposizione Universale nel mondo arabo e ha come tema generale “Connettere le menti, generare il futuro”.

Gruppo Boero ha contribuito a questa vetrina internazionale in modo decisivo mostrando, in qualità di Premium Partner del Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai, la propria capacità di saper innovare e raccontando come sia possibile raggiungere risultati eccellenti orientati al rispetto dell’ambiente e con interessanti prospettive future.

Gruppo Boero | Padiglione Italia alll’Expo Dubai. L’utilizzo sperimentale delle “neomaterie”, materie prime e pigmenti a base di spirulina, una microalga che dona cromie sorprendenti come il verde del tricolore.

Padiglione Italia

L’azienda si è, infatti, impegnata non solo nella fornitura di prodotto già in gamma, ma anche nella ricerca e sviluppo di soluzioni ancora più innovative e sostenibili da presentare durante questo speciale appuntamento.

Sono oltre 17.000 i litri di prodotti usciti dallo stabilimento del Gruppo Boero per dipingere diverse parti che compongono il Padiglione Italia, a partire dalla struttura formata da tre scafi di barche rovesciati di dimensioni reali che sovrasta il padiglione e che ricostruisce il tricolore più grande della storia d’Italia (2.100 mq).

Per questa simbolica parte dell’architettura, sono stati formulati un verde, un rosso ed un bianco che riproducono rigorosamente i colori ufficiali della bandiera italiana.

Sopra a questi colori è stato applicato un bianco perla trasparente, formulato ad hoc dai laboratori del Gruppo e attentamente selezionato dai progettisti al fine di ottenere uno scenografico effetto di movimento della bandiera. Il tutto al fine di valorizzare al meglio il tricolore personalizzandolo in modo unico. Gli scafi sono connessi tra loro da una copertura complessa che assolve a mediazione tra esterno e interno per aspetti climatici, illuminotecnici e acustici.

Privo di pareti esterne, il Padiglione ha inoltre una facciata multimediale composta da oltre 70 chilometri di corde nautiche in plastica riciclata e impiega un avanzato sistema naturale per la mitigazione del clima che annulla la necessità di aria condizionata. Nel suo complesso, infatti, il progetto propone nuove visioni per l’architettura riconfigurabile e il design circolare, concepite per affrontare l’attuale crisi climatica.

Gruppo Boero | Padiglione Italia.

Anche le 165 colonne che sorreggono la struttura del Padiglione, per un totale di oltre 4.000 mq di superficie, sono state verniciate da Gruppo Boero: nello specifico, è stato utilizzato Challenger Pro Matt, in una nuance “white rope” a finitura satinata, in perfetto abbinamento con il colore delle corde che scendendo dagli scafi costituiscono il profilo esterno della struttura. La stessa nuance è stata utilizzata per la copertura interna degli scafi.

Inoltre, per la parte interna del padiglione, il Gruppo ha decorato alcune zone di interesse specifico come l’area VIP, l’Auditorium, l’Educational Lab ed il foyer, con l’utilizzo sperimentale delle “neomaterie”, materie prime e pigmenti a base di spirulina, una microalga che dona cromie sorprendenti, proponendo così un’alternativa green ai pigmenti tradizionali di origine sintetica.

A fronte di diversi quantitativi di microalghe all’interno del prodotto verniciante è stato, infatti, possibile ottenere gradazioni di verde che hanno incontrato le aspettative degli studi di architettura CRA-Carlo Ratti Associati e Italo Rota Building Office, progettisti del Padiglione Italia insieme a F&M Ingegneria e Matteo Gatto, rispondendo alla volontà di poter vestire il padiglione con abiti e cromie che fossero la massima espressione della naturalità e del connubio tra naturale ed artificiale.

La partecipazione ad Expo 2020 Dubai, è dunque, per il Gruppo, che ha dipinto tra interni e esterni oltre 13.000 mq di superficie, un’occasione importante per continuare ad innovare proponendo tutta la propria competenza e know how, dimostrando al mondo l’eccellenza Made in Italy capace di contribuire alla creazione della bellezza attraverso il colore.

  • 17.000 l Litri totali di prodotti forniti da Gruppo Boero per dipingere diverse parti che compongono il Padiglione Italia.
  • 2.100 | mq Superficie degli scafi che compongono il tricolore
  • 10.000 l Smalto utilizzato per gli scafi
  • Oltre 4.000 mq | Superficie dei 165 pilastri a supporto degli scafi
  • Quasi 7.000 mq | Superfici interne del Padiglione (area VIP, Auditorium, Educational lab e foyer) verniciate con soluzioni altamente sostenibili a base di microalga spirulina