Edilizia residenziale │ Efficienza energetica

Soluzioni e materiali a garanzia di spazio, comfort e rapidità esecutiva

La progettazione dell’involucro degli edifici del complesso di Cotignola è stata concepita in modo da contenere al massimo le dispersioni di calore in inverno e rendere minima la climatizzazione estiva.

01-cotignola

 

Sono ventuno le unità abitative realizzate a Cotignola, tutte inserite nella classe A di consumo energetico grazie a coibentazione esterna con termocappotto, riscaldamento a pavimento, sistema di ventilazione meccanica per ricambio dell’aria e impianto depurazione delle acque.

Un’attenta analisi delle strategie costruttive e delle caratteristiche tecniche dei prodotti offerti dal mercato, ha individuato nel cappotto termico accoppiato al Poroton Bioplan rettificato (spessore 30 cm, Wienerberger) la soluzione idonea dal punto di vista energetico ed economico; in particolare la scelta del materiale coibente è caduta sui pannelli Stiferite C Sk da 8 cm a parete e Stiferite C Sk da 4 cm per l’isolamento dei ponti termici quali logge, balconi e cornicioni.
Ancora oggi in Italia parlare di risparmio energetico e di interventi atti a conseguirlo suscita più di qualche perplessità e il problema sembra più culturale che sostanziale, più legato cioè a un atteggiamento miope verso le novità che a un’effettiva e reale analisi dei costi/benefici.
Davanti alla possibilità di azioni concrete a favore di un’efficienza energetica complessiva, si preferisce disquisire di elevati costi dei materiali o puntare il dito verso la mancanza di una metodologia standardizzata per la determinazione della classe energetica degli edifici.
Si tratta di problemi che si supererebbero più facilmente adottando una visione temporalmente più dilatata (tali accorgimenti infatti garantiscono un risparmio energetico negli anni oltre che conferire un valore aggiunto all’edificio per i quali sono stati adottati). Sembra, comunque, che questa impasse sia in fase di superamento, tant’è che fra le varie metodologie oggi esistenti per la certificazione energetica degli edifici, emerge quella proposta dall’Agenzia CasaClima della Provincia di Bolzano che ha varato un sistema di certificazione energetica destinato ad assumere un ruolo guida a livello nazionale

La classificazione energetica proposta da CasaClima prevede, in funzione dell’indice di prestazione energetica dell’edificio, le seguenti classi energetiche: classe Gold, quando è inferiore a 10 kWhmq anno; classe A, quando è inferiore a 30 kWhmq anno; classe B, quando è inferiore a 50 kWhmq anno; classe C, quando è inferiore a 70 kWhmq anno. Un esempio di edifici in classe A, che proponiamo ai lettori di Imprese Edili, è dato dal complesso residenziale edificato di recente a Cotignola (Ravenna) dal Gruppo Margarita di Lugo (Ra). Cotignola è un piccolo comune della Bassa Romagna e si sviluppa in un territorio prevalentemente agricolo, dove, tuttavia, non mancano insediamenti industriali e attività produttive. Il Gruppo Margarita (operante da quasi 50 anni sul mercato) dopo aver urbanizzato un lotto di circa 7200 mq con la realizzazione di due piste ciclabili, un parcheggio e un’ampia area a verde pubblico, ha edificato cinque fabbricati residenziali in classe energetica A per un totale di 21 alloggi indipendenti, con giardino esclusivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here