Norme

Governo | Norme

Il decreto Semplificazioni approvato per edilizia e costruzioni civili è un...

Il tanto conclamato Decreto Semplificazioni è diventato realtà, è stato pubblicato in G.U. con n. 76/2020 e contiene effettivamente diverse modifiche in ambito di edilizia e costruzioni civili. Una consistente parte di novità annunciate è stata confermata, cioè una serie di modifiche anche innovative al Testo Unico per l’edilizia D.P.R. 380/01 e alla L. 241/90 sul regime delle procedure amministrative. Invece sono rimasti delusi coloro che attendevano profonde riforme al regime sanzionatorio e repressivo per illeciti e abusi edilizi.
Norme | Governo

Decreto Semplificazioni, falsa partenza in edilizia

Il decreto Semplificazioni per quanto concerne l'edilizia confermerebbe una serie di modifiche che tutto sommato vanno preliminarmente a sciogliere alcune criticità applicative del Testo Unico per l’edilizia e le relative procedure amministrative. La parte stralciata avrebbe avuto per oggetto una serie di profonde modifiche al D.P.R. 380/01 suddivise su due filoni distinti, tra legittimazione urbanistica e regime sanzionatorio.
Norme | Uni - Icmq

Utilizzo del marchio Uni per la certificazione Sgbim di Icmq

L’obiettivo dell’accordo siglato da Uni e Imcq per l’uso del marchio Uni è quello di fornire le varie aziende e organizzazioni di un’indiretta assicurazione della qualità dei beni prodotti o dei servizi erogati.
Cen | Nomine

Stefano Calzolari eletto presidente Cen per il triennio 2022-2024

Grazie alle competenze coltivate nel corso della sua carriera e all’ottimo background nel campo della qualificazione e certificazione, l’ingegnere Stefano Calzolari è stato eletto Presidente del Comitato Europeo di Normazione per il triennio 2022-2024. Prima di entrare effettivamente in carica affiancherà, per un anno, il presidente uscente.
Cup – Rpt | Decreto Rilancio

Agevolazioni a fondo perduto anche per i professionisti tecnici

Dopo gli Stati Generali dell’Economia, Cup ed Rpt, rappresentati da Marina Calderone e Armando Zambrano, chiedono al Governo di ammettere gli iscritti agli ordini ai contributi emergenziali previsti dal Decreto Rilancio. Il decreto 34/2020 è infatti in contrasto con la legge 81/2017 che ha riconosciuto normativamente l’equiparazione dei liberi professionisti alle pmi nell’accesso agli strumenti di finanziamento previsti dai programmi operativi nazionali e regionali.
Rete Irene | Superbonus 110%

Fascicolo del fabbricato da produrre solo a fine lavori

Manuel Castoldi, presidente Rete Irene su Superbonus e fascicolo del fabbricato.
Norme | Agenzia delle Entrate

Decreto Rilancio: i titolari di partita Iva possono fare richiesta del...

Il contributo a fondo perduto, previsto dal “decreto Rilancio” (Dl n. 34 del 19 maggio 2020), consiste nell’erogazione di una somma di denaro senza obbligo di restituzione. Il contributo spetta ai titolari di partita Iva che esercitano attività d’impresa e di lavoro autonomo o che sono titolari di reddito agrario, ed è commisurato alla diminuzione di fatturato subita a causa dell’emergenza epidemiologica.
Sentenze | Cassazione

Cassazione: obbligo d’iscrizione alla cassa edile per le imprese che svolgono...

La Corte di cassazione afferma il principio giuridico dell’obbligo d'iscrizione alla Cassa edile di tutte le imprese attive nel settore. Il commento di Ance Brescia.
L'approfondimento | Dpcm del 10 aprile 2020

Protocollo di sicurezza per il contenimento del Covid-19 in cantiere: più...

Le indicazioni riportate nell'allegato 7 del Dpcm 26 aprile 2020 rappresentano lo “stato dell’arte” per quanto attiene l'individuazione delle procedure anti contagio che devono essere messe in atto dalle diverse figure operanti in cantiere (committente, datore di lavoro, preposto, lavoratori, Cse, direttore dei lavori). Cronistoria ed evidenza di dubbi e incertezze della norma e della prassi.
Norme | Governo

Decreto Rilancio: le misure per le detrazioni fiscali

Nel decreto Rilancio varato ieri dal Governo, per quanto concerne la trasformazione delle detrazioni fiscali, i lavori considerati riguardano il recupero del patrimonio edilizio, interventi di riqualificazione sismica, efficientamento energetico, recupero e restauro delle facciate, installazione di impianti fotovoltaici e colonnine per la ricarica elettrica dei veicoli. Il periodo è compreso tra luglio 2020 e 31 dicembre 2021.