Home Tags Edilizia residenziale

Tag: edilizia residenziale

Edilizia residenziale | Erba, Como

Recupero del sottotetto a fini abitativi

L’intervento di ampliamento, attraverso sopralzo del sottotetto, ha permesso di completare e reinterpretare il progetto di quest’abitazione privata 20 anni dopo. Il manufatto fu edificato su un solo piano negli anni ’50, sopraelevato nel 1964 e ristrutturato nel 1992. Ora nel sottotetto sono stati ricavati un locale studio, un bagno, una camera e un’ampia zona giorno/svago. Sulla falda di copertura posta a ovest è stato integrato un impianto fotovoltaico a servizio dell’intero edificio.
Edilizia residenziale | Ala, Trento

Revisione e ampliamento di una palazzina degli anni ’50

La sistemazione di un edificio residenziale realizzato negli anni ’50 ad Ala (Tn) è stata oggetto di un interessante approccio al manufatto con particolare attenzione all’eco-compatibilità e alla scelta dei materiali, in un percorso progettuale e realizzativo chiaro e integrato, dalla struttura fino all’arredo. Tematiche, condivise dalla committenza, che sono state il filo conduttore guida del restauro e del consolidamento dell’esistente ma che hanno caratterizzato anche i lavori di estensione della volumetria complessiva. Infatti, l’edificio esistente è stato affiancato da una nuova propaggine che rilegge in chiave contemporanea le geometrie tradizionali e i relativi allineamenti compositivi.
Edilizia residenziale | Reggio Emilia

Comfort abitativo e sensibilità paesaggistica

Il complesso residenziale Canova a Reggio Emilia è frutto dell’incontro tra sensibilità paesaggistica e comfort abitativo, e in questa prospettiva, particolare attenzione è stata rivolta alla massima valorizzazione dei materiali e delle forme plastiche del fabbricato nei confronti del paesaggio nel quale va a inserirsi. I materiali semplici utilizzati, intonaco di colore caldo e basamento in pietra, creano un’alternanza materica in grado di valorizzare le forme pulite dell’edificio. La costruzione ha aderito al progetto Ecoabita della Provincia di Reggio Emilia, ottenendo una certificazione in Classe A.
Edilizia residenziale | Parma

Dodici appartamenti immersi nella luce

A parma, una struttura di otto piani fuori terra per 12 appartamenti di differenti tipologie, tutte in classe A4, per i quali la luce gioca un ruolo essenziale. Durante la giornata il sole entra in logge e terrazze, di sera spicca l’artificio a led. Per la conformazione della struttura e i carichi trasferiti alle fondamenta, la scelta è stata quella di creare un sistema di fondazioni realizzate tramite una platea su pali in cemento armato progettati seguendo la più recente normativa antisismica. Alla base di tutte le travi di fondazione è previsto uno strato di magrone di classe C12/15.
Edilizia residenziale | Orzinuovi, Brescia

Nuova qualità edilizia per un edificio degli anni ’60 ridestinato a...

L’intervento di ristrutturazione di Donzellini 43 è riuscito a rielaborare con successo una palazzina del tardo Novecento sottoposta a un cambio di destinazione d’uso, introducendo nuova qualità edilizia e donando un aspetto fresco e accattivante all’intera composizione architettonica. L’intervento di ristrutturazione ha previsto un iter di lavoro che ha riguardato in primo luogo la demolizione e la rimozione delle strutture esistenti. Per la ripartizione degli spazi interni è stato utilizzato un sistema di partitura con tramezze in cartongesso. Sul fronte principale della palazzina sono state effettuate massicce opere di smantellamento, indispensabili alla nuova configurazione del prospetto di progetto.
Edilizia residenziale | Edificio passivo

Villa residenziale come una domus romana

Il progetto dell’arch. Giuseppe Tortato è all’insegna dell’architettura bioclimatica. L’edificio, in fase di cantiere, è alle porte di Milano e sarà completato entro i primi mesi del 2020.
L’intervista | A Valerio Palmieri

Nuove forme dell’abitare

Nel lavoro degli architetti citati si rintracciano tante sfaccettature del pensiero che la nostra architettura ha espresso sul tema dell’abitare. Un pensiero contemporaneamente realista e lirico, che non è mai disgiunto da un’attenzione per i contesti urbani e paesaggistici, spazi anch’essi dell’abitare.
Edilizia Residenziale | Una casa per quattro fratelli, Savignano Sul Rubicone (Fc)

Integrazione edificio – impianto: sostenibilità e durabilità dell’opera

Quattro unità abitative su tre piani, realizzate con criteri di bio-ecocompatibilità, si contraddistinguono per un sistema costruttivo a setti in cemento armato cielo-terra e solai a doppia nervatura. In considerazione della conformazione del lotto e del numero di unità abitative, il progetto ha previsto l’adozione di misure tali da garantire il contenimento dei consumi energetici attraverso un orientamento prevalente, soprattutto della zona giorno, ottenuta anche grazie a volumi compatti. Complessivamente il fabbricato per singola unità abitativa, considerato il sistema costruttivo dell’involucro, la configurazione degli impianti, il rendimento dei pannelli fotovoltaici e gli apporti passivi della radiazione solare, realizza un indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale di 9.37 KWh/mq anno.
Edilizia Residenziale | Casa Np a Sciolze, Torino

Come ristrutturare una casa per renderla «attiva» seguendo i principi costruttivi...

L’edificio originale è stato trasformato in un microcosmo completamente autonomo in equilibrio con i sistemi presenti in natura, elevando il concetto di casa come «terza pelle» e di sostenibilità non solo nella costruzione, ma nell’intero suo ciclo di vita. Dalla produzione dei materiali alla restituzione alla natura della porzione di suolo «presa in prestito»: un ulteriore salto energeticamente superiore rispetto ai ben noti edifici passivi che utilizzano tecnologie e metodi che possono far diventare queste case a «emissioni zero».
Edilizia residenziale | Interni

Quello spazio centrale “open space”

Elemento centrale del progetto di ridisegno degli interni di quest’abitazione romana è stato quello di creare uno spazio centrale “open space” in grado di assumere le sembianze di uno spazio interno e raccolto, mediante un gioco distributivo di elementi dalla forma primordiale, i servizi, che come scatole s’incastrano in un “contenitore” più grande, determinando una semplice ma austera complessità formale; di fatto non esistono tramezzi. Quelli esistenti sono stati quasi tutti demoliti.