Home Realizzazioni Infrastrutture urbane

Infrastrutture urbane

World’s Coolest Car Park | Terza edizione

Il parcheggio più cool del mondo è a Napoli

Vince il World’s Coolest Car Park il Quick Parking Morelli di Napoli: una struttura di 7 piani, con 250 box e 230 posti auto costruita in 18 mesi di lavoro no stop da maestranze campane. Un luogo che coniuga tecnologia di ultima generazione e valorizzazione del paesaggio storico ospitando al suo interno anche l’Agorà Morelli, un location per eventi culturali e mostre.
Infrastrutture | Brianza

BrianzAcque: operativa la vasca di contenimento delle acque piovane

La costruzione del bacino artificiale di contenimento delle acque, un parallelepipedo di 72 m per 70, profondo 8,8 m servirà ad alleggerire il sovraccarico idraulico del collettore principale Monza-Muggiò, migliorandone la capacità di collettamento. Realizzata da Brianzacque e costata 4 milioni di euro con fondi recuperati dalle bollette dell'acqua.
Trieste | Infrastrutture di servizio

Aperta la piattaforma intermodale di Trieste Airport

L’hub di Trieste presenta un’aerostazione rinnovata e il collegamento pedonale con le strutture del polo con una passerella sopraelevata in acciaio e vetro.
Bomporto – Ravarino | Ponte sul fiume Panaro

Ponte di 500 tonnellate, lungo 80 m, montato come un lego

Una struttura metallica lunga 80 m, alta 12 m, di 500 tonnellate spostata e montata con dei carrelli è il nuovo ponte sul fiume Panaro, affluente di destra del Po, montato nel modenese, lungo la strada provinciale che collega Bomporto e Ravarino. La nuova struttura metallica sostituisce il vecchio ponte in calcestruzzo danneggiato gravemente dal sisma del 2012.
AeC Costruzioni | Sistemi costruttivi post-sisma

Il nuovo ponte sul Panaro montato come i Lego

Il nuovo ponte sul fiume Panaro è stato realizzato dall’impresa AeC Costruzioni di Mirandola per conto della Provincia di Modena in un quadro economico di oltre quattro milioni di euro finanziati dalla Protezione Civile regionale con le ordinanze post-sisma 2012.
Manutenzione del territorio | Percorso naturalistico Rosa Canina

Castiglione d’Adda: l’edilizia che valorizza il paesaggio

Il percorso naturalistico denominato Rosa Canina è finalizzato al collegamento, all’interno del Parco Regionale dell’Adda sud, fra i comuni di Bertonico, Montodine e Castiglione d’Adda con le strutture presenti sul territorio quali l’attracco sul fiume Adda, il Centro visite e, soprattutto, il percorso esistente posto a sud proveniente da Castelnuovo Bocca d’Adda. L’intervento ha interessato ambienti fortemente differenti tra di loro, diventando sempre più interessante proprio per la mutazione dei paesaggi che si presentano allo sguardo degli utenti.
Recupero urbano | Piazza della Stazione, Paesi Bassi

Haarlem: la nuova piazza della Stazione e i lavori sulle aree...

La piazza della Stazione ferroviaria di Haarlem e le due importanti strade che la collegano al centro storico sono state ridisegnate dallo studio architettonico Wurck. La nuova piazza che include la fermata del taxi, la stazione degli autobus, il parcheggio sotterraneo della bicicletta, le numerose panchine per i pedoni, si propone come un nuovo spazio pubblico di qualità e una nuova «porta» d’entrata e uscita dalla città.
Anpel | Infrastrutture viarie

Capacità fotocatalitica e fonoassorbente di FonoLeca Quadro per la Zara-Expo

La strada Zara-Expo realizzata in occasione dell'esposizione universale 2015 di Milano contempla dei sottopassi che si caratterizzano per le prestazioni fotocatalitiche e fonoassorbenti in opera, ottenute grazie all'impiego degli elementi costruttivi Anpel a basi di argilla espansa Leca.
Autorimesse interrate | Firenze, Quartiere 4

Blocchi prefabbricati per i divisori interni facciavista del parcheggio

La suddivisione interna, sia dei box sia delle autorimesse, è in blocchi prefabbricati, in modo da garantire una resistenza al fuoco Rei 90 per le pareti interne dei box auto (a fronte di quella imposta dalla normativa vigente Rei 30) e Rei120 per le murature di separazione delle due autorimesse realizzate con BigBlock Semipieni 10 cm di BigMat by Leca, posati con Malta Universale Lecasistemi.
Milano| Sviluppo urbano

Citylife: la svelatura della Torre Generali per la città di Milano

La Torre progettata da Zaha Hadid, di proprietà del Gruppo Generali, procede velocemente nella realizzazione dei previsti 44 piani per 170 metri di altezza. L’edificio è concepito come una serie di piani che ruotano intorno ad un asse verticale, con un sistema di pilastri a casseri metallici. L’effetto a torsione della facciata sarà dato da una doppia pelle. Impresa costruttrice è Cmb di Carpi.